Vincent de Beauvais



Le informazioni che siamo stati in grado di raccogliere su Vincent de Beauvais sono state attentamente riviste e strutturate per renderle il più utili possibile. Probabilmente sei venuto qui per saperne di più su Vincent de Beauvais. Su Internet, è facile perdersi nell'accozzaglia di siti che parlano di Vincent de Beauvais e tuttavia non forniscono ciò che si vuole sapere su Vincent de Beauvais. Speriamo che ci farai sapere nei commenti se ti piace quello che hai letto su Vincent de Beauvais qui sotto. Se le informazioni su Vincent de Beauvais che forniamo non è quello che stavi cercando, ti preghiamo di farcelo sapere in modo che possiamo migliorare questo sito web quotidianamente.

.

Vincent de Beauvais
Descrizione di questa immagine, commentata anche di seguito
Vincent de Beauvais
Nascita a 1184 / 1194
Boran-sur-Oise
Morte
Abbazia di Royaumont
Attività primaria
Autore
Linguaggio di scrittura latino
Movimento Rinascimento del XII secolo
Generi
enciclopedia

Opere primarie

  • Speculum maius (1263)

Vincenzo di Beauvais (nato intorno al 1184 / 1194 a Boran-sur-Oise - morto nel 1264 presso l' Abbazia di Royaumont ) è un fratello domenicano francese, autore di un'enciclopedia che costituisce una panoramica delle conoscenze Medioevo .

Una vita quasi sconosciuta

Non sappiamo quasi tutto della vita di Vincent de Beauvais. Si ritiene che sia appartenuto al convento domenicano di Parigi , tra il 1215 e il 1220 , ea quello di Beauvais , fondato da Luigi IX .

È quasi certo che fosse lettore dell'abbazia cistercense di Royaumont nella Val-d'Oise , fondata anch'essa da Luigi IX tra il 1228 e il 1235 . Il re, come la regina Margherita , suo figlio Filippo e suo cognato Thibaut II di Navarra , gli commissionarono molte opere.

Lavori

Speculum maius

L'opera principale di Vincent è il suo Speculum maius , una vasta raccolta di conoscenze del Medioevo , commissionata nel 1246 da Luigi IX (Saint Louis), completata nel 1259 e ripetutamente ristampata fino al 1624 . Restano due copie complete e trecento copie parziali, la maggior parte delle quali corrispondono allo Speculum historiale , di cui esistono trentasette copie complete.

Con 4,5 milioni di parole, questo libro rimarrà il più grande enciclopedia del mondo occidentale fino alla metà del XVIII °  secolo. Si compone di tre parti, che seguono la classificazione delle scienze di Hugues de Saint-Victor  :

  • Speculum naturale ( Specchio della natura ),
  • Speculum dottrinale ( Specchio della dottrina o scienza razionale) e
  • Speculum historiale ( Specchio della storia ).

Una quarta sezione:

  • Speculum morale (specchio della moralità)

è stato probabilmente scritto nel 1300 dai monaci francescani. Aggiunto alle tre sezioni precedenti, diventa parte integrante di tutte le versioni stampate dell'opera. Questa parte è costituita principalmente da prestiti di Tommaso d'Aquino e Etienne de Bourbon . L'opera completa quindi è talvolta chiamata Speculum quadruplex (Speculum in quattro parti).

In totale, questo lavoro ha 80 libri e 9.885 capitoli. Ogni parte si apre con un riassunto, in modo che "il lettore non perda tempo a sfogliare le pagine alla cieca".

"Ho avuto l'idea di riunire in un unico volume, condensato e ordinato, secondo un arrangiamento di mia invenzione, brani scelti tra tutto ciò che ho letto ..." spiega Vincent de Beauvais nel suo Prologo e, più lontano , "Tratto secondo l'ordine della Sacra Scrittura prima di tutto con il Creatore, poi con le creature [che sono l'oggetto dello Speculum naturale ], la caduta e la restaurazione dell'uomo [oggetto dello Speculum dottrinale ], poi storico fatti e gesti secondo la cronologia [ Speculum historiale ] ”.

L'opera originale non includeva un indice , ma lo Specuclum historiale fu indicizzato settant'anni dopo la sua composizione, intorno al 1320, da Jean de Hautfuney, che sarebbe diventato vescovo di Avranches . Il lettore poteva però orientarsi grazie a un'organizzazione molto rigorosa: lo Speculum naturale seguiva l'ordine di creazione in sei giorni secondo la Genesi , mentre lo Speculum historiale seguiva l'ordine cronologico. Anche la divisione in brevi capitoli ha aiutato nella consultazione.

Speculum naturale

Speculum naturale , o Specchio della Natura , è suddiviso in 32 libri e 3.718 capitoli. È il riassunto della storia naturale del suo tempo, composto da un mosaico di citazioni di autori latini, greci, arabi e persino ebraici, di cui Vincenzo fornisce le fonti. Come ovunque nello Speculum maius , non esita a fare le proprie osservazioni (precedendole con la sezione Auctor ( L'autore ).

Il primo libro parla della Creazione ed è un commento alla Genesi .

Il secondo libro tratta dei costituenti del mondo: luce, colore, i quattro elementi, così come Lucifero e gli angeli caduti.

Il terzo e il quarto libro trattano l'anima e il tempo, nonché i fenomeni atmosferici come il cielo, la pioggia e il tuono.

I libri dal V al XIV trattano del mare e dei fiumi, dell'agricoltura, dei metalli, delle pietre preziose e delle piante (171 capitoli sulle erbe, 134 sui semi e sui semi). A seconda di ogni specie, Vincent, quando può, fornisce informazioni sul suo utilizzo in medicina . Adotta una classificazione alfabetica.

Il libro XV tratta di fenomeni astronomici come la luna, le stelle, il sole e le stagioni.

I libri XVI e XVII trattano di pollame (161 capitoli) e pesce (46 capitoli). L'ordine è di nuovo alfabetico e Vincent si riferisce agli usi medici.

I libri dal XVIII al XXII trattano di animali selvatici o domestici, come cani, serpenti, api e insetti. Gli ultimi due libri trattano più specificamente di fisiologia.

I libri dal XXIII al XXVIII trattano della psicologia, fisiologia e anatomia dell'essere umano, dei suoi cinque sensi e dei suoi organi, del suo sonno, dei suoi sogni, della sua memoria, ecc.

Gli ultimi quattro libri sono un complemento ai precedenti. L'ultima riassume le conoscenze geografiche e storiche dell'anno 1250 .

Speculum dottrinale

Lo speculum dottrinale , o specchio della dottrina , è composto da 17 libri e 2.374 capitoli. È una specie di manuale per studenti che tratta varie cose: arti meccaniche, scolastica , tattiche militari , ecc. Non si limita quindi alla storia naturale ma si occupa anche di logica , retorica , poesia , geometria , astronomia , educazione o passioni umane, anatomia , chirurgia e scienza , medicina , diritto .

Il primo libro inizia avvicinandosi alla filosofia prima di fornire un vocabolario latino da 6.000 a 7.000 parole. La grammatica, la logica, la retorica e la poesia sono trattate nei libri II e III. Il libro III include diverse favole famose come il leone e il topo. I libri IV e V trattano di virtù e argomenti simili.

Il libro VI tratta argomenti molto diversi: contiene consigli per la costruzione di case, giardinaggio, allevamento e viticoltura . Include una sorta di almanacco per ogni mese dell'anno.

I libri dal VII al IX si riferiscono alle arti politiche e stabiliscono le regole per l'educazione dei principi. Contengono anche elementi di diritto civile , penale e canonico . Il libro IX tratta anche di commercio, caccia e navigazione.

I libri dal XII al XIV trattano di medicina e in particolare danno consigli per preservare la salute.

Il libro XV può essere visto come un riassunto dello Speculum Naturale .

Libro XVI si occupa di matematica così come la musica , la geometria , l'astronomia , l'astrologia , pesi e misure e la metafisica . Vincent conosce perfettamente i numeri arabi anche se non li chiama per nome e preferisce usare le parole digitus e articulus .

Gli sviluppi dedicati alla musica occupano i capitoli da 10 a 35 del libro XVI. Si occupa della teoria, se non della filosofia della musica, e non della pratica. La sua fonte principale è Boezio (v. 480-524 / 5) da cui prende molto in prestito. Il libro è destinato agli studenti che cercano una cultura generale abbastanza basilare, poiché nel libro non viene fatto nulla per migliorare il testo con aspetti concreti.

Speculum storico

Historial Speculum o specchio della storia / historial specchio , elenca "i fatti ei gesti storica dalla cronologia" dal momento che la creazione del mondo fino alla metà del XIII °  secolo. Questa sezione ha avuto molto più successo delle altre.

Il testo comprende molti brani di opere letterarie, filosofiche e teologiche Inserito il racconto di eventi storici, in particolare per il XIII °  secolo, estratti dalla storia dei Mongoli da noi chiamato Tartari di Giovanni da Pian del Carpine e la Storia dei Tartari di Simone di San Quintino .

Altri lavori

Vincent de Beauvais ha anche composto:

  • Liber de sancta Trinitate (Libro sulla Santissima Trinità)
  • Tractatus de poenitentia (Trattato sulla penitenza)
  • Liber de laudibus beatae Virginis (Libro di lode per la Beata Vergine)
  • Liber de laudibus Johannis Evangelistae (Libro di lode su Giovanni Evangelista)
  • Liber gratiae (Libro delle Grazie)
  • De eruditione filiorum nobilium (Dall'erudizione dei figli della nobiltà): trattato destinato all'educazione di Filippo III il Temerario , figlio di San Luigi , e dedicato a Margherita , sua madre.
  • Liber consolatorius ad Ludovicum regem de morte filii (Libro di consolazione per re Luigi alla morte di suo figlio)
  • Epistola consolatoria de morte amici (epistola consolatoria sulla morte di un amico)
  • De morali principis institutione ( Dall'istituto morale del principe)
  • Expositio in orationem dominicam (Mostra sulla preghiera domenicale)
  • Tractatus in salutatione beatae Virginis Mariae ab angelo facta (Trattato sul saluto della Beata Vergine Maria realizzato dall'angelo)
  • Sermones (Sermons)
  • Memoriale temporum (Memoriale dei tempi) (1250 ca.). Compendio in 80 capitoli dello Speculum maius .

Edizioni moderne

  • Speculum majus  : Bibliotheca Mundi Vincentii Burgundi… Speculum quadruplex, Naturale, Doctrinale, Morale, Historiale (1244), Douai, 1624; ristampa, Graz, 1965. Traduzione inglese di William Caxton (1481): The mirrour of the world , Amsterdam, Theatrum Orbis Terrarum, 1979, 2000 p.
  • Dall'Istituzione morale del principe , ed. stabilito, presentato e annotato da Charles Munier, Parigi, ed. du Cerf, coll. "Saggezze cristiane", 2010.
  • Da Morali Principis Institutione , ed. Robert J. Schneider, Corpus Christianorum, Continuatio Mediaevalis, 137, Turnhout, Brepols, 1995.
  • De eruditione filiorum nobilium , ed. A. Steiner, Cambridge, Accademia medievale d'America, 1938

Vedi anche

Bibliografia

  • (it) Ann M. Blair , Too much to know: Managing Scholarly Information before the Modern Age , New Haven, Yale University Press ,, 397  p. ( ISBN  978-0-300-16539-5 )
  • Henri-Louis Duclos (abate), Storia di Royaumont: la sua fondazione da parte di Saint-Louis e la sua influenza sulla Francia , Tome Premier, Ch. Douniol, Parigi 1867, 696 p.; p.  239-265 . Leggi sui libri di Google
  • Serge Lusignan e Monique Paulmier-Foucart, "Vincent de Beauvais e la storia dello Speculum maius  ", Journal des savants , 1990, 1, 1-2, p.  97-124 . In linea .
  • Serge Lusignan, Prefazione a Speculum maius di Vincent de Beauvais: rifrazione e diffrazione , Montreal-Parigi, Bellarmin-Vrin, 1979, 146 pagine.
  • Serge Lusignan, "La Réception de Vincent de Beauvais en langue d'oïl", in Wissensorganisierende und wissensvermittelnde Literatur im Mittelalter: Perspektiven ihrer Erforschung: Kolloquium 5.-7. Dicembre 1985 , 1987, p.  34-35 .
  • Serge Lusignan, Monique Paulmier-Foucart e Monique Duchenne, Lettore e compilatore Vincent de Beauvais, fratello predicatore: Un intellettuale e il suo ambiente nel XIII secolo , Créaphis, coll.  "Riunioni a Royaumont",, 450  p. ( ISBN  978-2-907150-68-2 , leggi online )
  • Monique Paulmier-Foucart, Vincent de Beauvais e il grande specchio del mondo , Turnhout, Brepols 2004.
  • Jacques Verger, Musica e suono a Vincent de Beauvais , in Il luogo della musica nella cultura medievale , Atti della conferenza, Fondazione Singer-Polignac ,, Ed. Brépols, 2007, 152 pagg. ( ISBN  978-2-503-52520-4 )

Articoli Correlati

link esterno

Note e riferimenti

  1. Henri-Louis Duclos (abate), Storia di Royaumont: la sua fondazione da parte di Saint-Louis e la sua influenza sulla Francia, Tome Premier, Ch. Douniol, Parigi 1867, 696 p.; p. 240-244.
  2. Isabelle Draelants, "La figura di Boezio e le sue opere nello Speculum majus di Vincent de Beauvais", in Cédric Giraud e Martin Morard, dir., "Universitas scolarium. Miscele offerte a Jacques Verger dai suoi ex studenti", Ginevra, 2011 , p. 411.
  3. Bibliotheca Mundi seu Speculi maioris Vincentii Burgundi ... tomus secundus, Douai, 1624
  4. Blair 2010 , p.  43.
  5. Blair 2010 , p.  36.
  6. Vincentius Belvacensis / Manuscripts Speculum Maius  " , su www.vincentiusbelvacensis.eu (visitato il 16 aprile 2020 )
  7. Spina BNF
  8. Blair 2010 , p.  44.
  9. Serge Lusignan e Monique Paulmier-Foucart, 1990, p.  97 .

Speriamo che le informazioni che abbiamo raccolto su Vincent de Beauvais ti siano state utili. Se è così, non dimenticate di raccomandarci ai vostri amici e familiari, e ricordate che potete sempre contattarci se avete bisogno di noi. Se, nonostante i nostri sforzi, ritieni che ciò che forniamo su _title non sia del tutto accurato o che dovremmo aggiungere o correggere qualcosa, ti saremmo grati se ci facessi sapere. Fornire le informazioni migliori e più complete su Vincent de Beauvais e su qualsiasi altro argomento è l'essenza di questo sito web; siamo guidati dallo stesso spirito che ha ispirato i creatori del Progetto Enciclopedia, e per questo motivo speriamo che ciò che hai trovato su Vincent de Beauvais su questo sito ti abbia aiutato ad ampliare le tue conoscenze.

Opiniones de nuestros usuarios

Maria Grosso

Trovo molto interessante il modo in cui è scritto questo post sulla Vincent de Beauvais, mi ricorda i miei anni di scuola. Che bei tempi, grazie per avermi riportato lì

Cinzia Bianchini

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Vincent de Beauvais scritto in modo così didascalico. Mi piace

Luciano Giorgi

Pensavo di sapere già tutto sulla Vincent de Beauvais, ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni