Gustave Flaubert



Le informazioni che siamo stati in grado di raccogliere su Gustave Flaubert sono state attentamente riviste e strutturate per renderle il più utili possibile. Probabilmente sei venuto qui per saperne di più su Gustave Flaubert. Su Internet, è facile perdersi nell'accozzaglia di siti che parlano di Gustave Flaubert e tuttavia non forniscono ciò che si vuole sapere su Gustave Flaubert. Speriamo che ci farai sapere nei commenti se ti piace quello che hai letto su Gustave Flaubert qui sotto. Se le informazioni su Gustave Flaubert che forniamo non è quello che stavi cercando, ti preghiamo di farcelo sapere in modo che possiamo migliorare questo sito web quotidianamente.

.

Gustave Flaubert
Immagine in Infobox.
Biografia
Nascita
Morte
(a 58 anni)
Croisset
Sepoltura
Nazionalità
Le case
Formazione
Lycée François-Ier
Facoltà di Giurisprudenza di Parigi ( d )
Attività
Papà
fratelli
Achille Flaubert ( d )
Altre informazioni
Campo
Religione
Conflitto
Movimento
Maestro
Aggettivi derivati
Flaubertian , Flaubertine (più raro), Flaubertist
Distinzione
Archivi tenuti da
opere primarie
firma di Gustave Flaubert
firma

Gustave Flaubert è uno scrittore francese nato a Rouen ile morì a Croisset , località del comune di Canteleu , il. Considerato, con Victor Hugo , Stendhal , Balzac e Zola , come uno dei più grandi romanzieri francesi del XIX °  secolo, Flaubert si distingue per il suo design di uno scrittore e la modernità della sua poesia romantica.

Prosatore che conduce alla seconda metà del XIX °  secolo, Gustave Flaubert ha segnato la letteratura universale, per la profondità delle sue analisi psicologiche , la sua preoccupazione per il realismo , i suoi occhi chiari circa il comportamento degli individui e della società , e con la forza del suo stile in grande romanzi come Madame Bovary (1857), Salammbô (1862), L'Éducation sentimentale (1869), o la raccolta di racconti Trois Contes (1877).

Biografia

Infanzia

Nato nel 1821 in una famiglia della piccola borghesia cattolica e antenati protestanti, Gustave Flaubert era il secondo figlio di Achille Cléophas Flaubert (1784-1846), un capo chirurgo molto impegnato all'Hôtel-Dieu di Rouen , e di sua moglie, Anne Justine Caroline Fleuriot (1793-1872), figlia di un medico di Pont-l'Évêque .

Lui è nato il dopo una sorella e due fratelli morti in tenera età, e che verranno abbandonati in favore del fratello maggiore, brillante allievo ammirato dalla famiglia (chiamato Achille come il padre, al quale succederà inoltre come capo chirurgo dell'Hotel-Dio di Rouen). Gustave Flaubert trascorse un'infanzia senza gioia, segnata dall'ambiente buio dell'appartamento ufficiale del padre all'ospedale di Rouen, ma addolcita dalla complicità con la sorella minore, Caroline, nata tre anni dopo di lui.

Adolescente con euforie romantiche , era già attratto dalla scrittura durante una scuola vissuta senza entusiasmo come stagista al Royal College, poi al Lycée de Rouen , dall'anno 1832. conobbe Ernest Chevalier , con il quale nel 1834 fondò Art et Progrès , rivista manoscritta in cui pubblicò il suo primo testo pubblico. Viene rispedito a, per indisciplina, e superò il baccalaureato da solo, nel 1840. Dopo il successo nell'esame, i suoi genitori gli finanziarono un viaggio nei Pirenei e in Corsica , che Flaubert racconterà nell'opera giovanile pubblicata postuma con il nome di Viaggio nei Pirenei e la Corsica o in alcune edizioni di Mémoires d'un fou .

Il primo evento degno di nota della sua giovinezza è il suo incontro a Trouville-sur-Mer , durante il, di Élisa Schlésinger che amerà con passione duratura. Trasporterà anche questa passione silenziosa, con la carica emotiva che ha sviluppato in lui, nel suo romanzo L'Education sentimentale , in particolare nella celebre pagina dell'"apparizione" di Madame Arnoux agli occhi del giovane Frédéric e nel loro ultimo struggente incontro .

Formazione

Esentato dal servizio militare grazie al sorteggio fortunato , Flaubert iniziò a malincuore a studiare legge a Parigi nel 1841 , i suoi genitori volevano che diventasse avvocato. Lì conduce una vita bohémien irrequieta , dedita alla scrittura. Lì conobbe personalità del mondo delle arti , come lo scultore James Pradier , e quello della letteratura, come lo scrittore Maxime Du Camp , che sarebbe diventato suo grande amico, e il poeta e drammaturgo Victor Hugo . Abbandona la legge, che detesta, perdopo un primo grave attacco epilettico . Tornò a Rouen, prima di stabilirsia Croisset , sulle rive della Senna , pochi chilometri a valle di Rouen, in una casa che gli comprò suo padre. Ha scritto alcuni racconti e una prima versione di Educazione Sentimentale . All'inizio dell'anno, muoiono, a poche settimane di distanza, suo padre, poi sua sorella minore (due mesi dopo il parto - Gustave si prenderà cura di sua nipote, Caroline). Suo padre lasciò in eredità una fortuna valutata in 500.000 franchi: ora poteva vivere delle sue pensioni e dedicarsi interamente alla scrittura. È anche nella primavera di quest'anno che inizia la sua burrascosa e intermittente relazione ultradecennale con la poetessa Louise Colet . Fino a quando non si sono lasciati - la sua ultima lettera a Louise Colet è datata-, mantiene con lei una notevole corrispondenza in cui sviluppa il suo punto di vista sull'opera dello scrittore, le sottigliezze della lingua francese e le sue opinioni sul rapporto tra uomini e donne. Gustave Flaubert, dal fisico sempre più massiccio, è però un giovane sportivo: pratica nuoto, scherma, equitazione, caccia...

Andò a Parigi con il suo amico Louis-Hyacinthe Bouilhet per assistere alla Rivoluzione del 1848 . Le dà uno sguardo molto critico che si trova ne L'Education sentimentale . Continuando i suoi tentativi letterari, riprese tra e la prima versione, iniziata nel 1847, de La tentazione di sant'Antonio, ispirata a un dipinto che vide a Genova nel 1843 durante il viaggio di nozze della sorella, che la famiglia stava accompagnando. Poi, Gustave Flaubert organizzò, con Maxime Du Camp, un lungo viaggio in Oriente che si svolse tra il 1849 e il 1852. Nel suo diario di viaggio scommise di dire tutto, fin dall'abbagliante discesa del Nilo, il suo incontro su due occasioni con un ballerino egiziano, Kuchuk Hanem , fino a quando non ha frequentato i bordelli . Questo viaggio, che lo portò in Egitto e Gerusalemme , passando per Costantinopoli e l' Italia al suo ritorno , alimentò i suoi scritti successivi con le sue osservazioni, esperienze e impressioni, ad esempio in Erodiade .

I primi romanzi

Il Flaubert, incoraggiato dai suoi amici Louis Bouilhet e Maxime Du Camp iniziò a scrivere Madame Bovary , prendendo spunto da una notizia normanna (cfr Delphine Delamare ). Completerà il suo romanzo realistico e psicologico nel maggio 1856 dopo 56 mesi di lavoro. Frequenta saltuariamente i salotti parigini più influenti del Secondo Impero , come quello di Madame de Loynes di cui è molto innamorato; lì conobbe, tra gli altri, George Sand, di cui abbiamo oggi una ricca corrispondenza. Alla fine del 1856, Madame Bovary apparve su La Revue de Paris , poi, dopo che Flaubert conobbe l'editore Michel Lévy , il romanzo uscì nelle librerie died è oggetto di un clamoroso processo per violazione dei buoni costumi  : Flaubert viene assolto grazie ai suoi legami con la società del Secondo Impero e con l'Imperatrice, nonché per la bravura del suo avvocato, mentre Charles Baudelaire , perseguito dallo stesso tribunale, per le stesse ragioni, dopo la pubblicazione della sua raccolta Les Fleurs du mal nello stesso anno 1857, viene condannato. Dalla pubblicazione di Madame Bovary , Flaubert continuò una corrispondenza con Marie-Sophie Leroyer de Chantepie , una donna di lettere che viveva ad Angers e dedita ai poveri. Flaubert si divide, dal 1855, tra Croisset e Parigi dove frequenta circoli letterari e si affianca ai fratelli Goncourt , Sainte-Beuve , Baudelaire , Théophile Gautier , poi, dal 1863, Ivan Tourgueniev e la principessa Mathilde Bonaparte .

Il Flaubert inizia a scrivere Salammbô , un romanzo storico che rievoca la guerra dei Mercenari a Cartagine , conflitto avvenuto tra la prima e la seconda guerra punica . Per questo viaggia nei mesi di e in Tunisia , per documentare e vedere Cartagine. Il romanzo apparve dopo una lunga maturazione, nel 1862.

Due anni dopo, il , Flaubert intraprende la versione finale de L'Education sentimentale , romanzo formativo segnato dal fallimento e dall'ironia, con elementi autobiografici come la prima passione amorosa o gli eccessi dei rivoluzionari del 1848. Il romanzo è pubblicato in : mal accolto da critica e lettori, vengono vendute solo poche centinaia di copie.

Flaubert continuò la sua vita sociale: conobbe l'imperatore, ricevette la Legion d'onore nel 1866 e strinse i legami con George Sand che lo ricevette a Nohant . Nel, è molto colpito dalla morte del suo amico Louis-Hyacinthe Bouilhet . Nulla conferma che fosse l'amante della madre di Guy de Maupassant , sorella del suo amico d'infanzia, Alfred Le Poittevin , sebbene, nel suo libro La Vie Erotique de Flaubert , pubblicato nel 1984 da Jean-Jacques Pauvert , Jacques-Louis Douchin lo ha affermato. Flaubert sarà comunque molto legato al giovane Maupassant che lo considererà un padre spirituale. La loro corrispondenza testimonia questa vicinanza.

L'anno scorso

Durante-1871, i prussiani occupano parte della Francia tra cui Normandia e Croisset, Flaubert si rifugia con la madre presso la nipote, Caroline, a Rouen; sua madre muore. Opponendosi alla Comune di Parigi , protestò contro le leggi sociali da essa approvate, deplorando che "il governo si stia ora impicciando del diritto naturale". A quel tempo, ha vissuto difficoltà finanziarie legate alla bancarotta del nipote per matrimonio: ha venduto le sue fattorie e ha lasciato il suo appartamento parigino per motivi di economia quando la sua salute è diventata delicata. Tuttavia, completa e pubblica illa terza versione de La tentazione di sant'Antonio , subito dopo il fallimento della sua commedia Il candidato in. La sua produzione letteraria prosegue con i Tre racconti , volume che comprende tre racconti: Un cuore semplice , incentrato sulla figura di Félicité ispirata a Julie, infermiera poi serva che servirà la famiglia Flaubert, poi Gustave da solo fino alla morte di quest'ultimo, Il La leggenda di San Giuliano l'Hospitalier , racconto agiografico di epoca medievale scritto in cinque mesi nel 1875, ed Erodiade intorno alla figura di San Giovanni Battista , scritta nel-1876. La pubblicazione del volume su è ben accolto dalla critica.

Dal 1877 al 1880 continuò a scrivere Bouvard e Pécuchet , che aveva iniziato nel 1872-1874: l'opera satirica per la quale aveva raccolto un'immensa documentazione resterà incompiuta, sarà pubblicata così com'è nell'anno 1881. , un anno dopo la sua morte.

I suoi ultimi anni sono offuscati dalla scomparsa dei suoi amici, difficoltà finanziarie e problemi di salute.

È morto improvvisamente il , a Canteleu , in frazione Croisset , colpito da un'emorragia cerebrale . La sua sepoltura nel cimitero monumentale di Rouen ha avuto luogo il, alla presenza di molti importanti scrittori che lo riconoscono come loro maestro, che si tratti di Émile Zola , Alphonse Daudet , Edmond de Goncourt , Théodore de Banville o Guy de Maupassant , che aveva incoraggiato a cavare dal 1873.

Aspetto fisico

François Coppée , poeta contemporaneo di Flaubert, durante un incontro in un salotto sociale gestito dalla principessa Mathilde , lo descrisse, nel 1869, come un "gigante dalla carnagione apoplettica e dai baffi di guerriero mongolo, molto adorno, di lino magnifico. e anche un accenno di raccolto, che, dopo aver salutato la principessa, le aveva messo un cappello lucente con le ali larghe sull'orecchio e camminava, scrocchiando scintillanti stivali laccati nell'erba”.

Il lavoro flaubertiano

Flaubert era un contemporaneo di Charles Baudelaire e piace, occupa una posizione centrale nella letteratura del XIX °  secolo. Contestato (per ragioni morali) e ammirato (per la sua forza letteraria) del suo tempo, appare oggi come uno dei più grandi romanzieri del suo secolo, con in particolare Madame Bovary , romanzo che fondò bovarysme , poi Educazione sentimentale  ; si pone tra il romanzo psicologico ( Stendhal ) e il movimento naturalista ( Zola , Maupassant , quest'ultimo considerando Flaubert come loro maestro). Fortemente segnato dal lavoro di Honoré de Balzac , i cui temi riprenderà in forma molto personale (L' educazione sentimentale è un'altra versione di Le Lys dans la Vallée , Madame Bovary si ispira a La donna dei trent'anni ). linea con il romanzo realistico. È anche molto interessato all'estetica , da qui il suo lungo lavoro di sviluppo per ogni opera (testa i suoi testi sottoponendoli al famoso test "gueuloir", che consiste nel leggerli ad alta voce, a volte per periodi di tempo. ore). Ma è così ossessionato dall'esempio di Honoré de Balzac , suo padre letterato, che troviamo nei suoi appunti questa ingiunzione: "Allontanati dai Lys nella valle , guardati dai Lys nella valle  ".

Abbiamo anche più volte sottolineato la volontà di Flaubert di opporsi all'estetica del romanzo a puntate , scrivendo un "romanzo della lentezza" .

Infine, la sua visione ironica e pessimistica dell'umanità lo rende un grande moralista. Il suo Dizionario delle idee ricevute offre una panoramica di questo talento.

La sua corrispondenza con Louise Colet , George Sand , Maxime Du Camp e altri è stata pubblicata in cinque volumi nella Bibliothèque de la Pléiade .

Madame Bovary

Flaubert iniziò il romanzo nel 1851 e vi lavorò per cinque anni, fino al 1856. Da ottobre il testo fu pubblicato sulla Revue de Paris in forma seriale fino alseguente. Nel, il direttore della rivista, Léon Laurent-Pichat , lo stampatore e Gustave Flaubert sono processati per “offesa alla morale pubblica e religiosa e al buon costume”. Difeso dall'avvocato Jules Senard , nonostante l'incriminazione del pm Ernest Pinard , Gustave Flaubert viene accusato di "il volgare e spesso sconvolgente realismo della pittura dei personaggi" , ma viene infine assolto grazie, in particolare, al suo sostegno negli ambienti artistici e la politica, la notorietà della sua famiglia e la perorazione del suo avvocato. Va notato che Flaubert ha ricevuto un forte sostegno nella persona di Victor Hugo che gli ha scritto: “Sei una di quelle alte vette che tutti i colpi colpiscono, ma che nessuno abbatte. Il romanzo riscuoterà un grande successo nelle librerie.

Honoré de Balzac aveva già affrontato lo stesso argomento ne La Femme de 30 ans nel 1831, sotto forma di racconto che apparve nel 1842 nell'edizione Furne de La Comédie humaine , senza tuttavia suscitare scandalo.

La storia inizia così. Dopo aver studiato in un liceo provinciale, Charles Bovary si è affermato come ufficiale sanitario e ha sposato una vedova che i suoi genitori credevano ricca. Quando quest'ultima morì, Charles sposò una giovane donna, Emma Rouault, cresciuta in un convento, che viveva nella fattoria con il padre (un ricco contadino, paziente del giovane medico). Emma si lascia sedurre da Charles e lo sposa. Affascinata dalle sue letture romantiche adolescenziali, sogna una nuova vita, disprezzando il marito, abbandonando il ruolo materno, e incontra piccoli amanti. I debiti che incorre rovineranno la sua famiglia e la causeranno la morte. Quanto a Charles, morì di dolore e lasciò la sua piccola figlia Berthe orfana.

Molte riscritture immaginare seguendo il classico della letteratura del XIX °  secolo, come Mademoiselle Bovary scritto da Maxime Benoît-Jeannin e pubblicato nel 1991. Il nonno paterno, che portava lo stesso nome, sapeva Flaubert, e l'ultima frase che descrive il terribile destino di la ragazza l'aveva marchiata. Il sogno della sua vita era quello di seguire Madame Bovary . Flaubert ha affidato questo progetto di scrittura a Maxime Benoît-Jeannin, con alcuni consigli contenuti nell'Avant-dire du livre:

"Soprattutto non fare Zola, mio ​​vecchietto, ti prego!" Non fare di Berthe un'ubriacona! "

Questa suite è quindi la suite ufficiale del capolavoro di Flaubert. Nel 1991, Raymond Jean ha pubblicato il suo racconto Mademoiselle Bovary che descrive anche il destino della figlia dei Bovary. Altre suite e riscritture si concentrano su personaggi molto specifici, come quello di Charles Bovary in Monsieur Bovary pubblicato da Antoine Billot nel 2006. Queste storie consentono di modernizzare il romanzo di Gustave Flaubert e renderlo più "attuale".

Salammbô

Salammbô viene dopo Madame Bovary . Flaubert inizia la prima stesura in. Pochi mesi prima, dopo aver vinto la causa intentata contro Madame Bovary , aveva espresso nella sua corrispondenza (lettera a M lle Leroyer de Chantepie) il desiderio di districarsi letteralmente dal mondo contemporaneo e di lavorare a un romanzo il cui l'azione si svolge tre secoli prima di Gesù Cristo. Nel-, rimane a Tunisi per immergersi nel quadro della sua storia. Se la trama è una finzione, attinge ai testi di Polibio , Appiano , Plinio , Senofonte , Plutarco e Ippocrate per dipingere il mondo antico e costruire il colore locale. Fin dalla sua pubblicazione nel 1862, il romanzo conobbe un successo immediato, nonostante alcune critiche riservate ( Charles-Augustin Sainte-Beuve ), ma con apprezzabili incoraggiamenti ( Victor Hugo , Jules Michelet , Hector Berlioz ).

L'incipit è uno dei più famosi della letteratura francese:

“Era a Megara, un sobborgo di Cartagine, nei giardini di Amilcare. "

Il romanzo inizia con il paragrafo intitolato "Le Festin". I mercenari di Cartagine celebrano la fine della guerra nei giardini di Amilcare, il loro generale. Infiammati dalla sua assenza e dal ricordo delle ingiustizie subite da Cartagine, devastano la sua proprietà; Salammbô, sua figlia, poi scende dal palazzo per calmarli. Mathô e Narr'havas, entrambi capi del campo mercenario, si innamorano di lui. Spendio, uno schiavo liberato durante il saccheggio, si mette al servizio di Mathô e gli consiglia di prendere Cartagine per ottenere Salammbô.

Educazione sentimentale

Il romanzo, scritto da e completato su mattina, contiene molti elementi autobiografici (come l'incontro M me Arnoux, ispirato all'incontro di Flaubert con Elisa Schlesinger ). Il suo personaggio principale è Frédéric Moreau, un giovane provinciale di 18 anni che viene a studiare a Parigi . Dal 1840 al 1867, questo conoscerà l'amicizia incrollabile e la forza della stupidità, dell'arte, della politica, le rivoluzioni di un mondo che esita tra la monarchia , la repubblica e l' impero . Diverse donne (Rosanette, M me Dambreuse) attraversano la sua vita, ma nessuna può essere paragonata a Marie Arnoux, moglie di un ricco mercante d'arte, di cui è follemente innamorato. È a contatto con questa passione inattiva e con le contingenze del mondo che farà la sua educazione sentimentale, che si ridurrà essenzialmente a bruciare, a poco a poco, le sue illusioni.

Bouvard e Pécuchet

Il progetto di questo romanzo risale al 1872, poiché l'autore afferma la sua intenzione comica in una lettera a George Sand . Da quel momento pensò di scrivere una vasta presa in giro della vanità dei suoi contemporanei. Tra l'idea e la scrittura interrotta dalla sua morte, ha il tempo di raccogliere una documentazione impressionante: la cifra è di 1.500 libri. Mentre scriveva, Flaubert aveva pensato al sottotitolo "Enciclopedia della stupidità umana" ed è proprio grazie al catalogo che ci propone che il romanzo è famoso. La commedia nasce dalla frenesia dei due amici, di sapere tutto, di vivere tutto, e soprattutto dalla loro incapacità di capire correttamente. Il romanzo è incompiuto ed è solo la prima parte del piano. L'accoglienza è stata riservata, ma alcuni considerano un capolavoro.

In una calda giornata d'estate a Parigi, due uomini, Bouvard e Pécuchet, si incontrano per caso su una panchina e si conoscono. Scoprono che non solo esercitano la stessa professione (copista), ma anche che hanno gli stessi centri di interesse. Se potessero, vorrebbero vivere in campagna. Un'eredità molto opportuna permetterà loro di cambiare vita. Rilevano una fattoria nel Calvados , non lontano da Caen, e iniziano a coltivare . La loro inettitudine porterà solo a disastri. Saranno interessati a medicina, chimica, geologia, politica, con le stesse difficoltà. Stanchi di tanti fallimenti, tornano al loro lavoro di copisti.

Criticando le idee ricevute, Flaubert mostra che, contrariamente a quanto pensa Hegel , la Storia non ha fine, è un eterno ricominciare . I due amici, copisti all'inizio del romanzo, tornano alla loro condizione.

Corrispondenza

La corrispondenza di Flaubert , quasi completa, è eccezionale. Ci permette di entrare nel vivo della scrittura delle sue opere a partire dal suo secolo. Cento anni dopo, servì Jean-Paul Sartre per L'Idiot de la famille , criticato da Pierre Bourdieu , Le regole dell'arte: genesi e struttura del campo letterario , Seuil ,.

Elenco degli scritti

Ritratto di Gustave Flaubert di Gaston Bigard , medaglia di bronzo 50  mm .

Lettere

  • Lettera al comune di Rouen , 1872.
  • Lettere a George Sand , 1884.
  • Corrispondenza , 4 vol., 1887-1893.
  • Lettere alla nipote Caroline , 1906.
  • Lettere inedite a Georges Charpentier , 1911.
  • Lettere inedite alla principessa Mathilde , 1927.
  • Corrispondenza , 9 vol. 1926-1933 e Supplemento , 4 voll. 1954.
  • Lettere inedite a Tourgueneff , 1946.
  • Lettere inedite a Raoul Duval , 1950.
  • Lettere dall'Oriente , 1990.
  • Lettere a Louise Colet , 2003.
  • Corrispondenza , presentata, redatta e annotata da Jean Bruneau, 6 voll. : volume I (1830-1851), 1973; t. II (1851-1858), 1980; t. III (1859-1868), 1991; t. IV (1869-1875), 1998; t. V (1875-1880), 2007; indice, 2007 (a cura di Gallimard, Bibliothèque de la Pléiade). Edizione online-Università di Rouen .

Collezioni

  • Corrispondenza , Parigi, Gallimard, coll. "Biblioteca delle Pleiadi", t. I a IV, edizione istituita da Jean Bruneau, 1973-1998; t. V edizione fondata da Jean Bruneau e Yvan Leclerc, 2007.
  • Opere complete , 8 voll., 1884 (ed. Albert Quantin).
  • Opere , 10 vol., 1874-1885 (ed. Alphonse Lemerre).
  • Opere complete , 13 voll., 1926-33 (ed. Louis Conard).
  • Opere illustrate complete , 10 voll., 1921-25.
  • Opere , 2 vol. 1936, fondato e annotato da Albert Thibaudet e René Dumesnil (ed. Gallimard, Bibliothèque de la Pléiade).
  • Opere complete , 1940-1957 (ed. Les Belles Lettres).
  • Opere complete , 2 voll. 1964 (ed. Du Seuil).
  • Opere complete , 18 voll., 1965, annotate da Maurice Nadeau .
  • Opere complete , 16 voll., 1975 (Studi letterari francesi ed.).
  • Opere complete , 16 voll., 1971-1975, annotate da Maurice Bardèche .
  • Prime opere , Opere complete I , stabilite e annotate da Claudine Gothot-Mersch e Guy Sagnes, Paris, Gallimard, coll. “Bibliothèque de la Pléiade”, 2001. Opere complete II e III , sotto la direzione di Claudine Gothot-Mersch , Parigi, Gallimard, coll. “  Bibliothèque de la Pléiade  ”, con la collaborazione di Jeanne Bem, Stéphanie Dord-Crouslé, Yvan Leclerc e Gisèle Séginger.

Tributi e posteri

Henri Chapu , Monumento a Gustave Flaubert , 1890.

Manoscritti

I manoscritti e i fascicoli di preparazione delle maggiori opere di Flaubert furono donati dalla nipote Caroline Flanklin Groult nel 1914 e nel 1931. Questi furono distribuiti e dispersi tra le seguenti tre istituzioni: la Biblioteca Storica della città di Parigi , la Biblioteca Comunale di Rouen e la Biblioteca Nazionale di Francia . Nessun file di preparazione è completo all'interno di una di queste istituzioni.

La Biblioteca Storica della Città di Parigi ha dal 1914 due manoscritti di Educazione Sentimentale (l'ultima parola e la copia preparata per la stampa), oltre a 30 libri autografi appunti di viaggio, disegni e diagrammi e letture, scritti dalla mano dello scrittore .

La Biblioteca Comunale di Rouen conserva Bouvard e Pécuchet , le bozze e l'ultimo manoscritto consegnato all'editore per Madame Bovary .

La Biblioteca Nazionale di Francia conserva i manoscritti di lavoro per L'Éducation sentimentale (complementari ai manoscritti della Biblioteca storica della città di Parigi ) e i manoscritti di lavoro, definitivi e copisti per Salammbô .

Il tutto è stato digitalizzato, raggruppato ed è disponibile su Gallica con inoltre siti di studio accademico completi specifici per opere, manoscritti o file.

Pittura

Thomas Couture gli ha fatto un ritratto in formato ovale, che gli ha dedicato e che è stato venduto all'asta a Parigi il.

Scultura

Astronomia

Sono nominati in suo onore:

Filatelia

  • Gustave Flaubert è rappresentato su un francobollo francese 8 F di Paul-Pierre Lemagny (incisore Charles-Paul Dufresne ), messo in circolazione il 20 ottobre 1952 e ritirato dalla vendita il 21 marzo 1953.

Numismatico

  • Gustave Flaubert compare su una moneta d'argento da 10  pubblicata nel 2012 dalla Monnaie de Paris per rappresentare la sua regione natale, la Normandia .

Cerimonie del Centenario

  • Centenario della nascita di Gustave Flaubert: cerimonie di  ; discorso di Edmond Haraucourt, Paul Bourget e Albert Mockel Leggi online

Hotel letterario

  • L' hotel letterario Gustave Flaubert (hotel a 4 stelle) è stato inaugurato a Rouen il. Si trova in 33 rue du Vieux-Palais, molto vicino a Place du Vieux-Marché.

Note e riferimenti

  1. Il certificato di nascita è datato, ma precisa che il bambino era nato il giorno prima ( "il quale mi dichiarava, che il giorno di ieri, alle quattro del mattino, era nato, nel suddetto domicilio e del suo contratto di matrimonio, in questa città , il dieci febbraio milleottocentododici, un figlio maschio, che mi presentò e al quale diede il nome di Gustave ” ). Il certificato di morte conferma il 12 dicembre.
  2. Ai protestanti di Nîmes: “Sono un buon cattolico. Ma non dimenticherò mai che il più illustre dei miei antenati era protestante. »Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet , con frammenti del« secondo volume »tra cui il Dizionario delle idee ricevute , edizione annotata e aggiornata da Stéphanie Dord-Crouslé, coll. “GF”, Parigi, Flammarion, 2008, 503  p. Disponibile in linea .
  3. Didier Philippot, Gustave Flaubert , Presses Paris Sorbonne,( leggi in linea ) , p.  559.
  4. Dopo il loro matrimonio su, la coppia Flaubert avrà 6 figli: Achille Flaubert (- 1882); Caroline Flaubert ( - ); Émile Cléophas Flaubert ( - ); Jules Flaubert ( - ); Gustavo Flaubert ( - ); Joséphine Caroline Flaubert ( - ). Morta di parto, lascia una figlia, Caroline, la cui educazione Gustave assicurerà fino al suo matrimonio.
  5. Oggi il museo Flaubert e la storia della medicina . Vedere Il Museo Flaubert .
  6. Biografia e documenti di famiglia sul sito web dell'Università di Rouen.
  7. Yvan Leclerc , Flaubert, Le Poittevin, Maupassant: un affare di famiglia letteraria , Mont-Saint-Aignan, Pubblicazione Univ Rouen Havre,, 269  pag. , malato. ; 24 cm ( ISBN  978-2-87775-337-1 , leggi online ) , p.  62.
  8. Vecchie storie  " , su www.ecrivains-voyageurs.net (consultato il 5 ottobre 2015 ) .
  9. Jakuta Alikavazovic , Flaubert: biografia, analisi letteraria, studio dettagliato delle opere principali , Levallois-Perret, Jeunes Éd. - Studiorama,, 228  pag. ( ISBN  978-2-84472-330-7 , leggi online ) , p.  14.
  10. Jean Cambier, “  Gustave Flaubert e il suo doppio o la dialettica degli emisferi nella creazione artistica  ”, Histoire des sciences sociales , vol.  XXX, n °  1,, pag.  104.
  11. Gustave Flaubert. Voyage en Égypte , Edizione integrale del manoscritto originale redatto e presentato da Pierre-Marc de Biasi , Grasset, 1991, 462 p., ( ISBN  978-2-24644-011-6 ) .
  12. Gustave Flaubert, Lettere inedite di Flaubert al suo editore Michel Lévy , Calmann-Lévy,, 264  pag. ( ISBN  2-7021-1074-6 ).
  13. Emmanuel Pierrat , accusato Baudelaire, Flaubert, alzatevi! : Napoleone III lettere di censura , Bruxelles, André Versaille,, 219  pag. , 22 cm ( ISBN  978-2-87495-069-8 , OCLC  699934006 ).
  14. Vincent Ortiz , La responsabilità della stampa nella repressione della Comune di Parigi  " , il acrimed.org ,(consultato il 13 giugno 2021 ) .
  15. Il funerale di Flaubert visto da Zola .
  16. François Coppée, Souvenirs d'un parisien , Parigi, Alphonse Lemerre editore,, 282  pag. , pag.  111 Le belle frasi di Gustave Flaubert
  17. “A questo punto di svolta della sua opera ( Madame Bovary ), sembra essersi imposta a Flaubert una figura di romanziere: quella di Balzac . Senza forzare troppo, potremmo dire che si è scelto un padre. […] Come Balzac , comporrà storie realistiche, documentate con una funzione rappresentativa. La pittura delle province in Madame Bovary , della società parigina in L'Éducation sentimentale […] vi si riconosce il tema del grande predecessore. "

    - C. Gothot-Mersch, Dizionario della letteratura francese , Bordas, p.  810

  18. La bocca di Flaubert: spiegazioni del mito .
  19. Jean-François Foulon, “  Polemica: Flaubert sapeva scrivere  » , su http://salon-litteraire.com (consultato il 14 febbraio 2016 ) .
  20. Mostre del BnF - Brouillons d'Écrivains  " , Bibliothèque nationale de France (visitato il 14 febbraio 2016 ) .
  21. C. Gothot-Mersch, Dizionario della letteratura francese , op. cit. .
  22. Régis Messac analizza il romanzo di Flaubert come segue:

    “Anche coloro che hanno odiato e denigrato la letteratura popolare non hanno smesso di esserne influenzati, poiché volevano soprattutto reagire contro di essa. Non c'è arte apparentemente più lontana dalla formula feuilletonsque di quella di Flaubert: ma proprio per questo non sarebbe scorretto dire che l'ideale di Flaubert è un antifeuilleton, e di conseguenza che questo ideale è stato determinato dalla telenovela. Il romanzo a puntate ci ha detto Angelo de Sorr, contemporaneo di Flaubert, è un romanzo di velocità; il romanzo di Flaubert e dei suoi imitatori sarà spesso un romanzo di lentezza. I tre moschettieri è un romanzo in cui succede sempre qualcosa; Educazione sentimentale un romanzo in cui non succede mai nulla. "

    "Le Roman policier" , in Il romanzo poliziesco e l'influenza del pensiero scientifico , edizione riveduta e commentata, Parigi, Les Belles Lettres , coll. “Inchiostro/opere”, 2011, pp. [553-557]; 557

    .

  23. Il pm Ernest Pinard, il censore di Flaubert e Baudelaire , in onda su Europa 1, 16 febbraio 2011.
  24. processo contro il signor Gustave Flaubert presso il Tribunale Penale di Parigi ( 6 ° Sezione) sotto la presidenza del Sig Dubarle, udienze il 31 gennaio e 7 Febbraio 1857 atto d'accusa e di giudizio .
  25. Gustave Flaubert, Corrispondenza, vol. II , Parigi, Gallimard,, pag. 1367..
  26. “Perché sto iniziando le mie grandi letture per Bouvard e Pécuchet . Devo ammettere che il piano, che ho riletto ieri sera dopo la mia cena, mi è sembrato superbo, ma è un'impresa travolgente e spaventosa. "

    - Lettera alla nipote Carolina, 22 agosto 1872

    .
  27. Pierre-Marc de Biasi, l'introduzione al testo di Flaubert, Le Livre de Poche Classique edizioni.
  28. Biblioteca nazionale di Francia, Biblioteca municipale di Rouen, Biblioteca storica della città di Parigi, I manoscritti di Gustave Flaubert  " , su Biblioteca nazionale di Francia
  29. BNF, Opere e manoscritti di Gustave Flaubert  " , su Gallica
  30. Biblioteca comunale di Rouen, Madame Bovary  " , su bovary.fr/
  31. Università di Rouen, Centro Gustave Flaubert, Bouvard et Péruchet  " , sull'Università di Rouen
  32. Centro nazionale per la ricerca scientifica, “  Les dossiers Flaubert  ” , su dossiers-flaubert.fr/
  33. Riprod. in La Gazette de l'Hotel Drouot n o  11 - 24/03/199 p.  64 e nell'album Flaubert de La Pléiade nel 1972.
  34. La Poste  " , su La Poste (consultato il 26 giugno 2020 )
  35. Philippe Viguié-Desplaces, "  A Rouen, un hotel rende omaggio a Gustave Flaubert  ", Le Figaro.fr ,( leggi in linea ).

Vedi anche

Bibliografia

  • Juliette Azoulai, L'anima e il corpo a Flaubert. Une ontologie simple , Parigi, Classiques Garnier, 2014.
  • Maurice Bardèche , L'Œuvre de Flaubert , I sette colori, Parigi, 1974.
  • Pierre Barillet , Gustave e Louise , Actes Sud , Parigi, 1991.
  • Julian Barnes , Le Perroquet de Flaubert , Stock , Parigi, 1986.
  • Pierre-Marc de Biasi , Flaubert, man-plume , collezione “Découvertes”, Gallimard, Paris, 2002.
  • Pierre-Marc de Biasi, Gustave Flaubert, A special way of living , Grasset, 2010.
  • Roland Biétry, Flaubert, un destin , LEP, Le Mont-sur-Lausanne / CH, 2011.
  • Paul Bourget , L'opera di Gustave Flaubert , trad. degli Annali ,, pagg.  341-343.
  • Michel Brix, L'Attila del romanzo. Flaubert et les origines de la modernité littéraire , Parigi: edizioni H. Champion, 2010 (Collection Essais) ( ISBN  978-2-7453-2021-6 ) .
  • Victor Brombert , Flaubert da solo , Collezioni Microcosme “Scrittori di sempre”, Seuil, Parigi, 1971 (sostituisce il volume del 1951).
  • Michel Butor , Improvvisazioni su Flaubert , La Difference, 1984.
  • Colloque de Cerisy , La Production du sens chez Flaubert , Union générale d'éditions, Parigi, 1975.
  • Jacques-Louis Douchin, La vita erotica di Flaubert , JJ Pauvert edito da CARRERE, Parigi, 1984.
  • Jacques-Louis Douchin, Il sentimento dell'assurdo a Gustave Flaubert.
  • Jacques-Louis Douchin, Il carnefice di se stessi. Saggio sul viaggio intellettuale di Gustave Flaubert.
  • Articoli di Georges Dubosc (1854-1927) su Gustave Flaubert: “Gustave Flaubert et les Caluyots” (1920), “Gustave Flaubert à Notre-Dame de la Délivrande” (1923), “Les Ancestors paternels de Gustave Flaubert” (1924) , “  Salammbô al cinema” (1925).
  • Marie-Paule Farina , "Flaubert, les luxures de la plume", Parigi, L'Harmattan / Institut Charles Cros, 2020.
  • Bernard Fauconnier, Flaubert , Paris, Gallimard, coll. "Biografie in folio", 2012.
  • Gustave Flaubert, ed. Francis Steegmuller, Taccuino intimo 1840-1841 Garden City, NY: Doubleday & Co., 1967.
  • Gustave Flaubert, ed. Francis Steegmuller, Flaubert in Egypt: A Sensibility on Tour Boston, Mass.: Little, Brown & Co., 1972.
  • Gustave Flaubert, ed. Francis Steegmuller, Le lettere di Gustave Flaubert 1830-1857 Cambridge, Mass.: Harvard University Press, 1980.
  • Gustave Flaubert, ed. Francis Steegmuller, Le lettere di Gustave Flaubert, 1857-1880 Cambridge, Mass.: Harvard University Press, 1982.
  • Gustave Flaubert, George Sand , ed. Francis Steegmuller, Flaubert-Sand: The Correspondence , tradotto con Barbara Bray, London: Harvill, 1993.
  • Bernard Gagnebin , Flaubert e Salammbô: genesi di un testo , Presses Universitaires de France , Parigi, 1992.
  • Gérard Genette (sotto ed.), Travail de Flaubert , coll. "Punti", Seuil, 1983.
  • Marina Girardin, Flaubert: Rassegna biografica, biografia critica. L'istituzione della conoscenza di Flaubert nel XIX secolo , Parigi, Honoré Champion, 2017, 296 p.
  • Henri Guillemin , Flaubert davanti alla vita e davanti a Dio , Plon , Parigi, 1939.
  • Jean de La Varende , Flaubert da solo , Collezioni Microcosme “Scrittori di sempre”, Seuil , Parigi, 1951.
  • Yvan Leclerc , La Spirale et le Monument, saggio su Bouvard e Pécuchet , Sedes, Paris, 1988.
  • Yvan Leclerc , Educazione sentimentale , PUF, coll. "Studi letterari", 1997.
  • Yvan Leclerc , Madame Bovary con il bisturi . Genesi, ricezione, recensione , Parigi, Classiques Garnier, 2017.
  • Herbert Lottman, Flaubert , Fayard, Parigi, 1989.
  • Guy de Maupassant , Studio su Gustave Flaubert 1884 [PDF] .
  • Claude Mouchard e Jacques Neefs, Flaubert , Parigi, Balland, 1986.
  • Maurice Nadeau , Gustave Flaubert, scrittore , Ed. Maurice Nadeau, 1980.
  • Thierry Poyet (a cura di), Letture della corrispondenza Flaubert-Sand , Presses Universitaires Blaise-Pascal, Clermont-Ferrand, 2013.
  • Gisèle Séginger, Nascita e metamorfosi di uno scrittore. Flaubert e Les Tentations de Saint Antoine , Parigi, Honoré Champion, 1997.
  • Gisèle Séginger, Flaubert. Una poetica della storia , Presses Universitaires de Strasbourg, 2000.
  • Gisèle Séginger (dir.), Dizionario Flaubert , Parigi, Honoré Champion, 2017.
  • Francis Steegmuller, Flaubert e Madame Bovary: A Double Portrait New York: Viking Press, 1939.
  • Henri Raczymow, Povero Bouilhet , coll. "L'uno e l'altro", Gallimard, Parigi, 1998.
  • Jean-Pierre Richard , Letteratura e sensazioni (1953), coll. “Punti”, Seuil, Parigi, 1970.
  • Marthe Robert , In odio al romanzo, Study on Flaubert , The Pocket Book (coll. "Biblio Essais"), 1982.
  • Jean-Paul Sartre , L'Idiot de la famille (1971-1972), Gallimard-NRF, Paris, 1988, (edizione riveduta e ampliata).
  • Albert Thibaudet , Gustave Flaubert (1935), coll. "Tel", Gallimard, Parigi, 1982.
  • Henri Troyat , Flaubert , Parigi, Flammarion (collezione “Grandes Biographies”), 1988.
  • Michel Winock , Flaubert , Parigi, Gallimard,, 544  pag. ( ISBN  978-2-07-013348-2 , presentazione online )

Articoli Correlati

Collegamenti esterni e fonti

Speriamo che le informazioni che abbiamo raccolto su Gustave Flaubert ti siano state utili. Se è così, non dimenticate di raccomandarci ai vostri amici e familiari, e ricordate che potete sempre contattarci se avete bisogno di noi. Se, nonostante i nostri sforzi, ritieni che ciò che forniamo su _title non sia del tutto accurato o che dovremmo aggiungere o correggere qualcosa, ti saremmo grati se ci facessi sapere. Fornire le informazioni migliori e più complete su Gustave Flaubert e su qualsiasi altro argomento è l'essenza di questo sito web; siamo guidati dallo stesso spirito che ha ispirato i creatori del Progetto Enciclopedia, e per questo motivo speriamo che ciò che hai trovato su Gustave Flaubert su questo sito ti abbia aiutato ad ampliare le tue conoscenze.

Opiniones de nuestros usuarios

Tiziana Fumagalli

Questo post su Gustave Flaubert era proprio quello che volevo trovare

Corrado Basile

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Gustave Flaubert dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Gustave Flaubert molto interessante

Alessia Romano

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Gustave Flaubert mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Gustave Flaubert, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Gustave Flaubert qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Agnese Gallo

Le informazioni fornite su Gustave Flaubert sono veritiere e molto utili. Bene