Francis Bacon (filosofo)



Le informazioni che siamo stati in grado di raccogliere su Francis Bacon (filosofo) sono state attentamente riviste e strutturate per renderle il più utili possibile. Probabilmente sei venuto qui per saperne di più su Francis Bacon (filosofo). Su Internet, è facile perdersi nell'accozzaglia di siti che parlano di Francis Bacon (filosofo) e tuttavia non forniscono ciò che si vuole sapere su Francis Bacon (filosofo). Speriamo che ci farai sapere nei commenti se ti piace quello che hai letto su Francis Bacon (filosofo) qui sotto. Se le informazioni su Francis Bacon (filosofo) che forniamo non è quello che stavi cercando, ti preghiamo di farcelo sapere in modo che possiamo migliorare questo sito web quotidianamente.

.

Francesco Bacone
Immagine in Infobox.
Ritratto di Francesco Bacone.
Nascita

York House, The Strand
Morte
Sepoltura
Formazione
Scuola/tradizione
Precursore dell'empirismo
Interessi principali
Idee notevoli
metodo sperimentale , logica induttiva , conoscenza = potere, interpretazione della natura, idoli
opere primarie
Progresso e promozione della conoscenza , Nouvel Organon
Influenzato da
influenzato
Citazione
Cura la malattia e uccidi il paziente.
Aggettivi derivati
baconian, baconian
Papà
Madre
fratelli
Elizabeth Bacon ( it )
Edward Bacon ( it )
Sir Nicholas Bacon ( it )
Nathaniel Bacon ( it )
Anthony Bacon
Anne Bacon ( d )
Coniuge
Alice Barnham ( in ) (in a )
Distinzione
firma di Francis Bacon
firma

Francis Bacon , nato ila Londra e morto a Highgate nei pressi della stessa città nel 1626, il barone Verulam , visconte St Albans , cancelliere d' Inghilterra , è uno scienziato , un filosofo e uno statista inglese . Francis Bacon sviluppò nella sua opera De dignitate et augmentis scientiarum una teoria empirista della conoscenza e, nel 1620, specificò le regole del metodo sperimentale nel Novum organum , che lo rese uno dei pionieri del pensiero scientifico moderno.

Biografia

Fu dapprima membro della Camera dei Comuni in Inghilterra prima di diventare procuratore generale per l'Inghilterra e il Galles , Lord Keeper of the royal seals  (in) e infine cancelliere all'età di 57 anni.

Elisabettiano I re (1561-1603)

Bacon è nato il A York House  (in) , nello Strand , dove suo padre, Sir Nicholas Bacon ( 1509 - 1579 ) aveva una residenza. Quest'ultimo è stato Lord Custode (Lord Custode del Gran Sigillo) per vent'anni. La madre di Bacon, Anne Cooke , era la seconda moglie di Nicholas Bacon.

Bacon fu inviato all'età di dodici anni (aprile 1573 ) al Trinity College dell'Università di Cambridge con il fratello Anthony Bacon (1558-1601) . Si distinse fin dalla fanciullezza per la precocità del suo genio, e ben presto concepì il disegno di riformare le scienze; ma fu a lungo distolto da questo progetto per la cura della sua fortuna. In gioventù, accompagnò l'ambasciatore britannico Amias Paulet  (en) in Francia alla corte di Enrico III . Richiamato in patria dalla morte del padre, fu ammesso da un avvocato , e si impegnò con successo nello studio della giurisprudenza . Preferendo, tuttavia, una carriera negli affari pubblici, si affezionò al conte di Essex e divenne membro della Camera dei Comuni ( 1592 ). Sebbene avesse acconsentito, per guadagnarsi il favore della regina Elisabetta , a giustificare la condanna della sfortunata Essex, sua protettrice, ricevette da lei solo il titolo onorifico di Queen's Counsel .

Ha anche studiato per un periodo all'Università di Poitiers .

Consiglio del Re (1607-1618)

Dopo la morte di Elizabeth, Jacques io ehm , che amava gli studiosi, Bacone ha sollevato rapidamente agli onori; nominò successivamente Procuratore Generale ( 1607 ), poi Procuratore Generale ( 1615 ), Membro del Consiglio Privato ( 1616 ), Custode dei Sigilli ( 1617 ) e infine Gran Cancelliere ( 1618 ); lo nominò anche barone di Verulam e visconte di Saint-Alban. Fu in questa posizione che giudicò Walter Raleigh (fu il primo ad annunciarne la morte), poi Thomas Howard (1619).

Bacone sostenne con forza gli sforzi del re per unire i regni di Inghilterra e Scozia e fece riforme utili. Ma aveva appena servito per due anni come Gran Cancelliere quando fu accusato dai Comuni di essersi lasciato corrompere , accettando denaro per concessioni di posti e privilegi. Il motivo della sua caduta politica è un'accusa di corruzione alla corte di cancelleria nel 1621 .

Processo e condanna (1621)

Bacon fu conseguentemente condannato dalla Camera dei Lord nel 1621 ad essere imprigionato nella Torre di Londra ea pagare una multa di 40.000  sterline; fu anche privato di ogni sua dignità ed escluso dalle funzioni pubbliche. Ha ammesso la sua colpa, è stato multato e non ha mai più messo piede in Parlamento . Con questa severa sentenza, il Parlamento non voleva tanto colpire Bacon, il cui crimine era lungi dall'essere così grande come si è fatto credere, quanto colpire il favorito di Jacques, George Villiers di Buckingham , il cui debole cancelliere era la creatura e il cui appropriazione indebita che aveva tollerato troppo facilmente. D'altra parte, potrebbe essere stato vittima di colpi politici in mezzo alla corte inglese. Dopo pochi giorni il re lo rimise in libertà e gli consegnò la multa.

Ultimi anni (1621-1626)

Pochi anni dopo, il re lo sollevò da tutte le incapacità pronunciate contro di lui ( 1624 ). Tuttavia, Bacon rimase da quando la sua disgrazia fu rimossa dagli affari e dedicò gli ultimi anni della sua vita alle sue opere filosofiche. Morì il 9 aprile 1626, in seguito a esperimenti di fisica che aveva condotto con troppo ardore. In punto di morte, scrisse a Lord Arundel:

“Milord, era nel mio destino finire come Plinio il Vecchio , morto per essersi avvicinato troppo al Vesuvio, per poter meglio osservare la sua eruzione. Ero ansiosamente occupato con uno o due esperimenti sull'indurimento e la conservazione dei corpi, e tutto è riuscito secondo il mio desiderio, quando, lungo la strada, il mio vomito tra Londra e Highgate mi ha portato a sapere se dovevo attribuirlo alla pietra, indigestione, raffreddore o tutti e tre insieme. "

Tesi controverse sostenute prima da Elizabeth Wells Gallup  (en) poi dal generale François Cartier (1862-1953) in Un Problème de cryptographie et d'histoire o da Pierre Henrion in diverse pubblicazioni tra cui Shakespeare: Supreme Masterpiece e Proof Definitive cercano di dimostrare che Francis Bacon e Shakespeare sono uno. Queste tesi non saranno mantenute dagli storici. I loro principali avversari sono William Friedman e sua moglie Elizabeth, in The Shakespearean Ciphers Examined .

Francis Bacon morì di polmonite il 9 aprile 1626 a Highgate, dopo aver contratto un'infezione polmonare durante uno dei suoi tentativi di prolungare la vita di un pollo congelandolo nella neve.

Opera

Oltre ad avere una carriera in diritto e politica, Francis Bacon ha contribuito alla scienza, alla filosofia, alla storia e alla letteratura. Avversario della scolastica , è il padre dell'empirismo . La sua riflessione sugli errori degli studiosi lo portò a formulare la famosa dottrina degli idoli dello spirito ( Idoli del Teatro , Idoli della Tribù , Idoli della Grotta e Idoli del Foro ). Scrive in Novum Organum che la difficoltà che la mente umana incontra nel suo sforzo di conoscere la natura è che tende a proiettare su di essa le proprie costruzioni (che chiama "anticipazioni" ). Secondo Bacon, quindi, l'errore scientifico è che la mente umana tende spontaneamente a distorcere la realtà, invece di rifletterla fedelmente.

Nel XIX °  secolo, una "  tesi baconiana  " è stato introdotto, sostenendo che Bacon era l'autore delle opere di Shakespeare . Tuttavia, questa teoria rimane contestata.

Scienza e metodo

Francis Bacon è il padre dell'empirismo nella sua forma moderna. Kant gli dedicò in quanto tale la sua Critica della ragion pura . È il primo a gettare le basi della scienza moderna e dei suoi metodi, che vede come un'impresa collettiva - che lo distinguerà dalla ricerca solitaria ampiamente sostenuto da Cartesio nel Discorso sul metodo  - fondato sull'osservazione dei fatti naturali, delle arti e delle tecniche e sulla ricerca delle cause naturali.

Aveva in mente di scrivere un'opera chiamata Instauratio magna , che doveva consistere di sei parti:

  • Da Augmentis Scientiarum (la rivista scientifica)
  • Novum Organum (il nuovo metodo)
  • Historia Naturalis (la raccolta di fatti e osservazioni)
  • Scala Intellectus (l'arte di applicare il metodo ai fatti raccolti)
  • Anticipationes Philosophiæ Secunda (risultati provvisori del metodo)
  • Philosophia Secunda aut Scientia Activæ (i risultati finali o seconda filosofia)

Di queste sei parti, solo due sono state eseguite ( De dignitate et augmentis scientiarum e il Novum Organum , che può essere tradotto come “Nuovo strumento” o “Nuova logica” , la sua opera più famosa). Sulle altre parti rimangono solo schizzi incompleti. Bacon è considerato il padre della filosofia sperimentale: l'idea fondamentale di tutte le sue opere è quella di fare, come dice lui, un restauro delle scienze, e di sostituire alle vane ipotesi e ai sottili argomenti allora in uso nel campo della scienza scuola, osservazione ed esperimenti che fanno conoscere i fatti, poi una legittima induzione, che scopre le leggi della natura e le cause dei fenomeni, sulla base del maggior numero possibile di confronti ed esclusioni.

Il De dignitate et augmentis scientiarum ("Sulla dignità e l'aumento della conoscenza") stabilisce una classificazione delle scienze del suo tempo e ne indica le carenze, e il Novum Organum stabilisce un metodo per guidare la mente e avanzare nelle scienze e nella conoscenza.

Nel suo studio del falso ragionamento, il suo miglior contributo riguarda la dottrina degli idoli . Scrive così nel Novum Organum , in opposizione ad Aristotele , che la conoscenza ci arriva sotto forma di oggetti della natura, ma che imponiamo a questi oggetti le nostre interpretazioni. Secondo Bacon, le nostre teorie scientifiche sono costruite attorno al modo in cui vediamo gli oggetti; l'essere umano è quindi prevenuto nella sua formulazione di ipotesi. Per Bacon, "la vera scienza è la scienza delle cause" . Opponendosi alla scolastica ridotta all'interpretazione dei testi classici, sostiene l' “interpretazione della natura” , dove l'osservazione diretta dei fatti arricchisce la conoscenza. Egli cerca così una via di mezzo tra l'accumulazione empirica dei fatti, senza tentare di metterli in ordine, e il ragionamento teorico che procede solo da principi e deduzione:

“Gli empirici, come le formiche, sanno solo accumulare e usare; i razionalisti, come i ragni, fanno ragnatele che disegnano per se stessi; il processo dell'ape sta nel mezzo tra questi due: raccoglie i suoi materiali dai fiori dei giardini e dei campi; ma le trasforma e le distilla per una virtù che le è propria: è l'immagine della vera opera della filosofia, che non si appoggia unicamente alle forze della mente umana e non ne prende neppure il principale appoggio. […] Per questo c'è tutto da sperare da un'alleanza intima e sacra di queste due facoltà sperimentali e razionali; alleanza che non si è ancora incontrata. "

Bacone, attraverso la frase "Si può comandare alla natura solo ubbidendo ad essa" ( Natura non nisi parendo vincitur  " ) evidenzia l'affinità tra sapere teorico e operazione tecnica e pratica ( Novum Organum , I, 124), che lo condurrà, a torto , per essere accusato di utilitarismo da alcuni storici della scienza. La conoscenza è un potere perché rende possibile agire sull'oggetto studiato per ottenere da esso ciò che si vuole. Aggiunge che tecnica e scienza sono complementari, perché la scienza permette di concepire invenzioni, come la conoscenza della luce rende possibile fabbricare microscopi, e che permette un ordinamento dei fatti osservati, ma che la tecnica permette di esplorare i fatti , un microscopio così utilizzato per nuove scoperte.

È anche responsabile di diversi concetti medicinali e morali, come il concetto di eutanasia . Scrive in un passaggio di The Advancement of Learning  (in)  : Dall'eutanasia esterna . Inoltre, credo che sia compito del medico non solo ristabilire la salute, ma anche alleviare la sofferenza e il dolore. E questo non solo quando tale addolcimento è favorevole alla guarigione, ma anche quando può aiutare a trapassare serenamente e facilmente. "

“Queste non sono ali che vanno aggiunte all'intesa, ha precisato, ma piombo. "

- Francesco Bacone

critico

Alexandre Koyré ha un giudizio molto negativo sul suo metodo:

“'Bacon iniziatore della scienza moderna' è uno scherzo, e molto brutto, che i libri di testo ripetono ancora. In effetti, Bacon non ha mai capito la scienza. È credulone e totalmente privo di pensiero critico. La sua mentalità è più vicina all'alchimia, alla magia (crede nelle “simpatie”), insomma a quella di un primitivo o di un rinascimentale che a quella di un Galileo, o addirittura di uno scolastico. "

Scienza e politica

Ritratto di Francis Bacon di Paul van Somer (1617), olio su tavola, conservato nel Palazzo Łazienki a Varsavia .

L'idea profetica di Francis Bacon era di istituzionalizzare una forma di apprendimento sperimentale per formare una classe di scienziati sperimentali con i mezzi per cercare il potere. Vedi La Nuova Atlantide .

Nel 1597 formulò la famosa equazione, Nam et ipsa scientia potestas est , che può essere tradotta come "La conoscenza stessa è potere", meglio conosciuta nella sua forma moderna: "La conoscenza è potere", una formula che si trova già ad Abu 'l-Qāsem Ferdousi (vedi Ferdowsî) (935-1020).

“La conoscenza derivata da Aristotele , se è esente dal libero esame, non salirà più in alto della conoscenza che aveva Aristotele. "

- Francesco Bacone

Linguaggio

È all'origine di un metodo di crittografia: l' alfabeto biliterale (con due lettere).

Ha elaborato il profilo di un linguaggio universale .

Organizzazione della conoscenza

Francis Bacon sostiene l'idea che una classificazione della conoscenza debba essere universale utilizzando la totalità delle risorse disponibili. Secondo lui, l'umanità sarebbe migliore se l'accesso alle risorse educative fosse offerto a tutti, da qui la necessità di organizzarlo. Il suo approccio all'apprendimento ha trasformato la visione occidentale della teoria della conoscenza spostando la motivazione dall'individuo all'interesse della società. È così che Bacon organizza tutti i tipi di conoscenza in tre gruppi generali: storia , poesia e filosofia . Lo fa secondo la propria comprensione dei meccanismi di elaborazione dell'informazione che sono rispettivamente la memoria , l' immaginazione e la ragione . Il suo approccio metodico alla categorizzazione della conoscenza va di pari passo con i principi del suo metodo scientifico. Gli scritti di Bacon furono il punto di partenza del sistema di classificazione William Torrey Harris  (in) per le biblioteche statunitensi nella seconda metà del 1800.

Altri opuscoli

Lasciò anche alcuni opuscoli filosofici, che furono pubblicati nel 1653 da Isidor Gruter ad Amsterdam , sotto il titolo di Scripta in naturali et universali philosophia , 1 vol. in-18; il discorso che aveva pronunciato o come procuratore e procuratore generale o come membro del parlamento, e infine un gran numero di lettere che illuminano la sua vita e il suo carattere.

E ancora Dalla saggezza degli antichi  :

“In uno stile di grande eleganza e concisione Bacon espone trentuno favole degli “antichi poeti”; con la narrazione di ciascuno secondo un'interpretazione estremamente densa, che mette in gioco uno o più dei maggiori orientamenti del pensiero baconiano: filosofia della natura, teoria della scienza, morale, pensiero politico. "

- JP Cavaillé, introduzione a La Sagesse des Anciens .

Vita privata

All'età di 45 anni, Francis Bacon contrasse un matrimonio con Alice Barnham  (in) .

La natura della sessualità di Francis Bacon, che è noto per aver accolto alcuni dei suoi servi maschi nel letto coniugale, è stata a lungo oggetto di dibattito.

In data di , Simon d'Ewes  (in) , un risoluto oppositore, dà nel suo diario il resoconto dettagliato delle presunte pratiche omosessuali del suo avversario, in un momento in cui quest'ultimo sta attraversando notevoli difficoltà politiche: "Non ha rinunciato alla pratica di questo terribile peccato segreto di sodomia , tenendo al suo fianco questo Godrick, un giovanotto dal viso effeminato, come un catamita e compagno di letto, quando aveva ringraziato quasi tutti gli altri suoi servi; cosa da ammirare, perché l'uomo, dopo la sua caduta, in genere comincia a parlare di questo delitto contro natura, sebbene lo pratichi da molti anni, servendo il letto della sua donna, che considerava, come i turchi e gli italiani, essere un piccolo e minuscolo piacere rispetto all'altro. "

Pochi decenni dopo Ewes, John Aubrey (1626-1697), autore di numerose biografie, descrive Bacon come un pederasta  " , citando i suoi Ganimede  " e i suoi preferiti  " .

Alcuni autori ritengono che questi elementi non inducano a ritenere che Bacon fosse omosessuale o bisessuale .

Le opere di Bacon

  • 1597  : Meditationes Sacre . Opera teologica.
  • 1597  : Saggi di morale e politica  (fr) . (Traduzione latina, sotto il titolo di Sermones fideles , 1633 ).
  • 1603  : Valerius Terminus dell'interpretazione della natura .
  • 1603: De Interpretatione Naturæ Proœmium .
  • 1603: Temporis Partus Masculus (di nuovo nel 1608).
  • 1604: Cogitationes de Scientia Humana .
  • 1605  : Della competenza e del progresso dell'apprendimento divino e umano (libri I e II) ( Du progress et de la promotion des savoirs , Gallimard, 1991 , ( ISBN  2-07-072141-8 ) ). Traduzione latina nel 1623, con il titolo De dignitate et augmentis scientiarum libri IX.
  • 1606-1607: Partis Instaurationis Secundæ Delinætio e Argumentum .
  • 1607  : Cogitata e Visa de Interpretatione Naturæ
  • 1608: De Interpretatione Naturæ Sententiæ XII
  • 1608: Aforismi e Consilia de Auxiliis Mentis e Accessione Luminis.
  • 1608-1609: Redargutio Philosophiarum .
  • 1609: De sapientia veterum .
  • 1620  : Instauratio Magna Scientiarum (traduzione francese del titolo nella Grande Restaurazione ). Opera enciclopedica scritta in latino. Delle sei parti inizialmente previste, abbiamo solo le bozze della prima e della terza, mentre le ultime tre non sono mai state scritte. La seconda parte del trattato, invece, è l'unica ad essere stata completata. Questo è il famoso Novum Organum (PUF, 1986), un testo dedicato all'esposizione del metodo induttivo, che mira a superare la logica aristotelica.
  • 1622  : Exemplum Tractatus de Justitia Universali, sive de Fontibus Juris .
  • 1622  : Historia ventorum .
  • 1622  : Storia di Enrico VII (in inglese; 1638 , in latino).
  • 1622  : Nuova Atlantide o Atlantide nova . Ingegnosa utopia filosofica.
  • 1627  : Sylva Sylvarum , in inglese, postuma.
  • 1658  : Historia densi et rari .
  • 1662  : Historia vite et morlis .
  • 1843  : Opere di Francis Bacon in due volumi, tradotte in francese e presentate da MF Riaux. Volume I, Sulla dignità e la crescita della scienza . Volume 2, Nuovo organum . Saggi morali e politici . Dalla saggezza degli Antichi . Parigi, Charpentier.
  • 1945  : Saggi , Bruxelles, Edizioni La Boétie.
  • 1995  : La Nouvelle Atlantide , Parigi, Flammarion, ( ISBN  2-08-070770-1 ) .
  • 2002  : Sull'estensione della vita e sui mezzi per morire , Parigi, Rivages.
  • 2008  : Opere complete , Parigi, L'Harmattan.
  • 2010  : Sfide delle dottrine filosofiche e altri opuscoli , Paris, Hermann .

Note e riferimenti

Appunti


  1. De dignitate et augmentis scientiarum e Novum organum sono infatti solo un'opera intitolata Instauratio magna .

Riferimenti

  1. Citato da Jean-Baptiste Vauzelles, Storia della vita e delle opere di François Bacon , 1833, volume II, p.  190 ).
  2. Un problema di crittografia e la storia , Mercure de France, Paris, 1938, 4 °  edizione.
  3. Shakespeare: Supreme Masterpiece and Proof Definitive , 1964, a casa dell'autore.
  4. William Shakespeare  " , su infomysteres.com ,(consultato il 29 marzo 2016 ) .
  5. [1]
  6. Thiel, Peter. e Blake, Masters ( tradotto  dall'inglese da J.-F. Hel Guedj), From zero to one: how to build the future , Paris, JC Lattès, dl 2016, cop. 2016, 276  pag. ( ISBN  978-2-7096-4931-5 e 2709649314 , OCLC  945422988 , leggi online ) , p.  102.
  7. Roger Caratini , Introduzione alla filosofia: 2500 anni di filosofia occidentale , Parigi, Éditions Archipoche,, 718  pag. ( ISBN  978-2-35287-342-6 , leggi in linea ) , p.  624su Google Libri .
  8. Per maggiori dettagli, vedere: Michel Malherbe, Jean-Marie Pousseur, Francis Bacon, scienza e metodo online su Google Books .
  9. Jean Pestré (editore) e Diderot ( ed. ), Enciclopedia, “  Baconismo o filosofia di Bacon  ”  : “Il Cancelliere Bacon è uno di quelli che hanno contribuito maggiormente al progresso della scienza. "
  10. Voltaire , Lettera sul cancelliere Bacon , su Wikisource  :

    “Questa è l'impalcatura con cui abbiamo costruito la nuova filosofia. […] È il padre della filosofia sperimentale. […] Insomma, nessuno prima del cancelliere Bacon aveva conosciuto la filosofia sperimentale; e di tutti i test fisici che sono stati fatti dopo di lui, non ce n'è uno che non sia indicato nel suo libro. "

  11. L' Organon era un termine usato dai commentatori di Aristotele per indicare i suoi trattati di scienza e logica.
  12. Francis Bacon suo castiga attraverso questa famosa dichiarazione, tratto dal Novum Organum  : "La scienza deve essere disegnato dalla luce della natura, non deve essere ritirata dall'oscurità dell'antichità. "
  13. Novum Organum (testo in linea) , Francis Bacon, nuova traduzione di Lorquet, Hachette, 1857, p.51.
  14. Nuove scienze: modelli tecnici e pensiero politico da F. Bacon a Condorcet , pag. 37.
  15. Dominique Weber, “  L'estensione della vita umana secondo Francis Bacon. Oppure: quale Tithon vogliamo essere  », Asterione ,( ISSN  1762-6110 , leggi online )
  16. Bacon Francis  " , su l' Enciclopedia del Agora .
  17. Alewandre Koyre Galilean Studies , Paris, Hermann, 1966, p. 12.
  18. Sir Francis Bacon, Meditationes Sacrae (1597), XI, De haeresibus , in Exemplum Tractatus de Fontibus Juris and other Latin pieces of Lord Bacon (traduzione inglese di James Glassford), Waugh & Innes, 1823, p.  191 . Testo originale latino in Œuvres philosophiques de Bacon, con avviso, riassunti e chiarimenti , di M. Bouillet, t. 3, Parigi, 1834, p.  474  ; disponibile su Google Libri . Per lo sfondo, vedere Eli Thorkelson, ''La volontà di conoscenza e crisi culturale nelle università , consegnato a Rethinking The University: Labor, Knowledge, Value , University of Minnesota, 11 aprile 2008, online .
  19. Vedi ad esempio il sito Encyclopædia Iranica .
  20. Michèle LE DŒUFF., “  FRANCIS cancelliere BACON (1560 o 1561-1626).  » , su http://www.universalis.fr/encyclopedie (consultato il 4 aprile 2013 ) .
  21. Francis Bacon e Francis-Marie Riaux , Opere , Charpentier,( leggi in linea )
  22. Fu nel 1605 in The Advancement of Learning che espose il suo sistema in cui ci sarebbero stati tanti caratteri quante sono le "parole radicali" che rappresentano cose o nozioni (vedi Jonathan Cohen, "On the Project of a Universal Character", Mind , lxiii, 1954, p.  51 ). Lo scopo universale di tale sistema è più chiaramente visibile nel De Augmentis Scientiarum del 1623 dove afferma che ogni paese potrà leggere nella propria lingua un libro scritto nel carattere che propone, come la lingua cinese che è la stessa in scritto in tutto l'impero e tuttavia parlato in modo diverso in ogni provincia cinese (Cornelius, op. cit., 27).
  23. Francis Bacon e Joseph Devey , Avanzamento dell'apprendimento. A cura di Joseph Devey , New York PF Collier,( leggi in linea )
  24. La saggezza degli antichi, Francis Bacon ( tradotto  dal latino da JP Cavaillé), La saggezza degli antichi: introduzione , Paris, Vrin ,, 161  pag. ( ISBN  2-7116-1302-X ) , pag.  11.
  25. Peltonen 1996 , p.  14
  26. (in) James Neill, Le origini e il ruolo delle relazioni tra persone dello stesso sesso nelle società umane , p.  402
  27. (in) Bruce R. Smith, Desiderio omosessuale nell'Inghilterra di Shakespeare: una poetica culturale , p.  26
  28. Opinioni contraddittorie sono rappresentate in particolare da un lato da: AL Rowse, Homosexuals in History , New York: Carroll & Garf, 1977, pagina 44; Jardine, Lisa, Stewart, Alan Hostage To Fortune: The Troubled Life of Francis Bacon , Hill & Wang, 1999, pagina 148 e dall'altro di Nieves Mathews, Francis Bacon: The History of a Character Assassination , Yale University Press, 1996; Ross Jackson, The Companion to Shaker of the Speare: The Francis Bacon Story , Inghilterra: Book Guild Publishing, 2005, pagine 45 - 46
  29. (in) Victoria Kahn, Lorna Hutson, ''Retorica e diritto nella prima Europa moderna , p. 128
  30. Questa è ad esempio l'opinione di Nieves Mathews, cfr. Francis Bacon: La storia di un omicidio di un personaggio (Yale University Press, 1996)

Vedi anche

Bibliografia

Articoli Correlati

link esterno

Speriamo che le informazioni che abbiamo raccolto su Francis Bacon (filosofo) ti siano state utili. Se è così, non dimenticate di raccomandarci ai vostri amici e familiari, e ricordate che potete sempre contattarci se avete bisogno di noi. Se, nonostante i nostri sforzi, ritieni che ciò che forniamo su _title non sia del tutto accurato o che dovremmo aggiungere o correggere qualcosa, ti saremmo grati se ci facessi sapere. Fornire le informazioni migliori e più complete su Francis Bacon (filosofo) e su qualsiasi altro argomento è l'essenza di questo sito web; siamo guidati dallo stesso spirito che ha ispirato i creatori del Progetto Enciclopedia, e per questo motivo speriamo che ciò che hai trovato su Francis Bacon (filosofo) su questo sito ti abbia aiutato ad ampliare le tue conoscenze.

Opiniones de nuestros usuarios

Annalisa Landi

Mi ha colpito questo articolo sulla Francis Bacon (filosofo), è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Francis Bacon (filosofo)

Luciana D'agostino

Questa voce su Francis Bacon (filosofo) mi ha aiutato a completare il mio lavoro per domani all'ultimo minuto. Mi vedevo già tornare su Wikipedia, cosa che l'insegnante ci proibisce di fare. Grazie per avermi salvato

Marina De Angelis

Grande scoperta questo articolo su Francis Bacon (filosofo) e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Francis Bacon (filosofo) e tutta la pagina

Grazia D'ambrosio

Finalmente! Oggi sembra che se non ti scrivono articoli di diecimila parole non sono contenti. Signori scrittori di contenuti, questo è un buon articolo su Francis Bacon (filosofo)

Eleonora Romeo

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Francis Bacon (filosofo) mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Francis Bacon (filosofo), ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Francis Bacon (filosofo) qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle