Diritto



Le informazioni che siamo stati in grado di raccogliere su Diritto sono state attentamente riviste e strutturate per renderle il più utili possibile. Probabilmente sei venuto qui per saperne di più su Diritto. Su Internet, è facile perdersi nell'accozzaglia di siti che parlano di Diritto e tuttavia non forniscono ciò che si vuole sapere su Diritto. Speriamo che ci farai sapere nei commenti se ti piace quello che hai letto su Diritto qui sotto. Se le informazioni su Diritto che forniamo non è quello che stavi cercando, ti preghiamo di farcelo sapere in modo che possiamo migliorare questo sito web quotidianamente.

.

La legge è definita come "l'insieme delle regole che regolano il comportamento degli uomini e delle donne nella società, i rapporti sociali" , o più pienamente "l'insieme delle regole imposte ai membri di una società affinché le loro relazioni, i diritti sociali sfuggano all'arbitrarietà e violenza degli individui e conformarsi all'etica dominante” .

Queste regole, dette norme di diritto , sono astratte , vincolanti, e indicano ciò che “si deve fare”. Queste norme giuridiche possono trovare la loro fonte in una fonte normativa “superiore”, esterna, trascendente , come la legge naturale , o derivare da norme intrinseche . In questo secondo caso, le norme derivano da prassi consolidate e accettate ( diritto consuetudinario ) oppure sono emanate e consacrate da un organismo ufficiale preposto a governare l' organizzazione e lo sviluppo delle relazioni sociali ( legge scritta ).

La "forza" vincolante della legge presuppone:

Nelle società che rivendicano la separazione dei poteri , l'applicazione del diritto risulta da una collaborazione tra il potere legislativo che definisce il diritto, il potere esecutivo che ne cura l'esecuzione - in collaborazione con i cittadini - e il potere giudiziario che ha il compito di interpretare e sanzionare eventuali violazioni o controversie sollevate dalla sua applicazione.

Fonti primarie del diritto

Legge e società

Secondo i fautori del positivismo giuridico , il diritto è un fenomeno sociale . La società stabilisce regole destinate a regolarne il funzionamento e ad organizzare i rapporti, economici o politici, delle persone fisiche che la compongono. Questo gli conferisce una notevole importanza.

Legge, morale, etica e giustizia

La legge si distingue dalle norme morali e di cortesia per l'eventuale intervento di una sanzione positiva prevista e annessa allo stato di diritto .

Il diritto si distingue anche dall'etica perché il suo obiettivo primario non è caratterizzare il valore morale degli atti (buoni o cattivi) ma definire ciò che è permesso o proibito dalla norma stabilita in una data società.

Lo studio del diritto solleva questioni ricorrenti in materia di uguaglianza , giustizia e sicurezza . Secondo Aristotele , lo stato di diritto "è migliore di quello di qualsiasi individuo". Quanto ad Anatole France, scrisse nel 1894: “La legge, per una grande preoccupazione per l'uguaglianza, proibisce ai ricchi e ai poveri di dormire sotto i ponti, di mendicare per le strade e di rubare il pane. » (È ironia questa)

Tipologia delle fonti del diritto

Le fonti della norma giuridica sono generalmente classificate in quattro ordini:

  1. Le fonti eccezionali che esprimono e creano una legittimità di rottura, per esempio un movimento di domanda, rivoluzione, dimostrazione di forza, ecc.
  2. Le fonti istituzionali sono quelle che concretizzano l'esistenza del diritto, sono i tre poteri tradizionali che esistono nello Stato: il potere legislativo, giudiziario ed esecutivo. Sono chiamati a far nascere materialmente il diritto.
  3. Le fonti documentarie del diritto nazionale che scaturiscono da tutti i processi attraverso i quali il diritto si esprime. Così la legge, i regolamenti, la consuetudine, i codici, le pubblicazioni pubblicate nelle Gazzette Ufficiali, ecc.
  4. Le fonti documentarie del diritto internazionale emanate da convenzioni internazionali, protocolli, statuti, consuetudini internazionali, giurisprudenza internazionale e principi generali del diritto riconosciuti dalla maggior parte dei paesi.

Nei paesi con una tradizione di civil law e di diritto scritto come la Francia , le uniche fonti formali sono il diritto in senso lato, compresa la costituzione , il diritto in senso stretto, i testi subordinati ( regolamenti ), quali decreti , ordinanze , circolari e personalizzato .

La giurisprudenza , principi generali del diritto formulati soprattutto dalla dottrina sono solo in parte riconosciuti come fonti del diritto.

Le fonti del diritto corrispondono a una gerarchia di norme che stabilisce il posto delle norme nell'ordinamento giuridico. Il diritto europeo ha un ruolo sempre più importante. Oggi è nel nostro diritto superiore alle leggi; ma inferiore alle leggi organiche che sono contenute nella costituzione.

Altri approcci legali

Altre scienze umane sono interessate al diritto ma con un approccio non strettamente giuridico .

La geografia del diritto studia il diritto nel suo rapporto con lo spazio in cui si evolve.

Tipologia degli ordinamenti giuridici

La legge è un fenomeno sociale costante, che si crea o si ricrea in modo naturale non appena due individui si ricongiungono. La creazione o l'elaborazione di regole, che non si fondano né su considerazioni morali né religiose, è un fenomeno che si riscontra in ogni società, considerata sviluppata o meno. Ogni sistema giuridico stabilisce norme giuridiche , diritti e responsabilità, in modi diversi.

  • La maggior parte dei paesi ha un sistema giuridico codificato, noto come diritto civile o diritto romano-germanico, che si è sviluppato attraverso la dottrina , ma che oggi aderisce al positivismo legalista secondo il quale dottrina e giurisprudenza sono subordinate alla legge, che viene modificata più o meno regolarmente .
  • Altri utilizzano un cosiddetto sistema di common law , che si è sviluppato attraverso la giurisprudenza delle corti reali inglesi, ma che oggi mette su un piano di parità giurisprudenza e diritto, i due in relazione complementare, modificandosi a vicenda. La dottrina gioca un ruolo minimo in questo.
  • Alcuni paesi basano le loro regole su testi religiosi .

Ma in ogni paese c'è una ricca storia giuridica , con filosofie diverse, che a volte si scontrano.

Legge oggettiva

A prima vista, il diritto è un insieme di regole destinate a organizzare la vita nella società. La legge è allora vista dal punto di vista del suo oggetto: organizzare la vita sociale. Sono quindi formulati in maniera generale e impersonale, senza colpire nessuno in particolare, ma mirando a tutte le persone che compongono il corpo sociale. Questa visione del termine diritto si qualifica come diritto oggettivo . Consideriamo lo stato di diritto in sé e per sé.

L' obiettivo giusto è l'insieme di norme giuridiche vincolanti in un paese. Tali regole sono stabilite dal potere regolarmente in essere nel Paese e hanno lo scopo di mantenere l'ordine e la sicurezza, e quindi “preservare interessi soggettivi legittimi e sopprimere interessi soggettivi illegittimi (Huguette Jones, 2002-03)”. Parliamo allora più volentieri della Legge .

Nel diritto francese , come in molti diritti romano-germanici , si distingue tra diritto pubblico e diritto privato . Questa distinzione è meno presente negli ordinamenti giuridici anglosassoni noti anche come common law .

diritto soggettivo

Ma è possibile anche una visione soggettiva, legata a un soggetto di diritto, e non più astratta e impersonale: si parla di diritto soggettivo. In questo senso, il diritto, se considerato in modo più concreto, corrisponde alle prerogative individuali che le persone sono chiamate a trarre dal corpus normativo che costituisce il diritto oggettivo. Tuttavia, l'esistenza di questa nozione è criticata, "in nome della logica". Michel Villey aveva rifiutato la concezione soggettiva: il diritto sarebbe una disciplina sociale che si costruisce secondo considerazioni di carattere generale, e non da esigenze individuali a cui si metterebbe fine. Tali autori condannano poi il primato del diritto soggettivo su quello oggettivo, che considerano contrario al bene comune, se non all'interesse generale. Tentano di affermare in realtà la superiorità del gruppo sull'individuo: le prerogative individuali sono solo il prodotto dello stato di diritto oggettivo, e in nessun caso derivano dalla volontà individuale. Sono qualificati come "massimalisti" dalla dottrina, perché rifiutano l'esistenza stessa del diritto soggettivo.

I diritti individuali sono tutte prerogative dell'individuo per diritto oggettivo . Sono opponibili a terzi. Questi sono, ad esempio, il diritto alla proprietà , il diritto di debito (diritto di possesso), il diritto alla vita… Parliamo poi più volentieri di diritti .

Un diritto soggettivo può essere assoluto o relativo:

  • I diritti assoluti si applicano a tutti i terzi (ad es. diritti di proprietà, diritto alla vita). Si dice che si applichino erga omnes quindi opponibili a tutti.
  • I relativi diritti si applicano nei confronti di uno o più soggetti terzi determinati (es: diritti derivanti da un contratto).

Corrente relativistica

Un'altra corrente di autori che rifiutano la nozione di diritto soggettivo si è formata ed è stata chiamata "relativista". Per questa corrente, questa nozione, se non ha un interesse giuridico assoluto, ha un interesse sociologico: l'individuo vede nella norma solo l'interesse che da essa deriva, rivendica diritti, e le regole diritti oggettivi sono talvolta sviluppate sulla base del bisogno individuale. La nozione di diritto soggettivo è solo frammentaria.

Tuttavia, oggi, per un autore come Jean-Luc Aubert, «questi due significati della parola diritto non sono contrapposti. Sono solo due modi distinti di guardare allo stesso fenomeno: il diritto. Sono complementari. ". È solo una questione di attuazione del diritto oggettivo.

Il diritto positivo è l'insieme delle leggi di una comunità, e la loro applicazione da parte del giudice , la giurisprudenza . Mira a un approccio scientifico in cui "la legge è spiegata dalla legge" secondo la gerarchia degli standard . Questo modo di vedere la legge permette di prescindere da tutte le questioni religiose , sociologiche , etnologiche o storiche . È la legge dei giuristi, insegnata oggi nelle università.

Organizzazione legale

Aree di applicazione della legge

La maggior parte delle relazioni sociali può essere analizzata in termini di obblighi legali , sia attraverso l'esercizio di consensi ( contratto ), sia attraverso l'attuazione di responsabilità.
Anche il fatto di cagionare un danno può essere sanzionato, e il diritto penale o penale può poi sopprimere tali fatti .
Anche l'organizzazione sociale, statale e amministrativa è costruita sulla base di norme giuridiche. Può trattarsi della Costituzione , cioè dell'insieme delle norme supreme che organizzano l'impresa, nonché dei suoi principi di organizzazione. Il diritto amministrativo assoggetta gli organi amministrativi a norme giuridiche e consente a entrambi i cittadini di controllare l'azione amministrativa per il tramite di un tribunale, ma consente anche al governo di avere poteri che i semplici individui non potrebbero avere.

rami del diritto

Le branche del diritto sono suddivise in diritto privato (ad es. diritto civile, commerciale, sociale, commerciale), diritto pubblico (ad es. diritto costituzionale, diritto amministrativo) e diritto misto o diritto di interfaccia (ad es. diritto penale, fiscale, economico).

Viene inoltre operata una distinzione tra diritto interno (ad es. diritto pubblico interno) e diritto internazionale (ad es. diritto internazionale privato).

Si dividono in diritto sostanziale (ad es. norme sostanziali) e diritto procedurale o procedurale (ad es. norme procedurali).

Distinguiamo anche il diritto naturale, diritto immanente alla natura (es. giustizia, equità) dal diritto positivo, diritto umano, diritto vigente (es. legislazione e regolamenti in vigore in un paese).

Un'altra distinzione viene fatta tra diritto oggettivo (insieme di regole che regolano i rapporti sociali) e diritti soggettivi (prerogative individuali o collettive).

  • Il diritto privato è la parte del diritto che disciplina i rapporti tra gli individui, siano essi persone fisiche o persone giuridiche di diritto privato.
    • Il diritto penale è generalmente legato al diritto privato, poiché la sua punizione dipende dai tribunali giudiziari, ma per sua natura, il diritto penale appartiene piuttosto al diritto pubblico in quanto organizza il rapporto tra lo Stato e gli individui: il suo oggetto è la repressione dei comportamenti dannoso per la società e per lo Stato.
  • Il diritto pubblico disciplina l'esistenza e l'azione del potere pubblico . Differisce nel posto lasciato alla giurisprudenza .

Professioni legali

Categoria: Professioni legali

Magistrato , avvocato , giurista d'impresa , notaio , geometra , geometra , assistente legale , ufficiale giudiziario , banditoreetc.

Note e riferimenti

  1. Émile Littré , Dizionario della lingua francese , 1863, [ leggi online ]
  2. Dizionario di economia e scienze sociali, Nathan, Parigi 1993
  3. Articolo  " , su www.reds.msh-paris.fr (consultato il 21 giugno 2016 )
  4. Jean-Luc Aubert , Introduzione al diritto e ai temi fondamentali del diritto civile , Paris, Dalloz, coll.  "Diritto privato",, 366  pag. ( ISBN  2-247-05524-9 )
  5. Aristotele (350 aC circa) Politica Libro 3, Cap. XVI nb
  6. Anatole France , (1894) Il giglio rosso
  7. Jean-Luc Aubert ( dir. ), Éric Savaux ( dir. ) And Philippe Jestaz , Repertoire de droit civil , Paris, Dalloz,( ISBN  2-247-03244-3 , presentazione online ) , "Law"
  8. Villey, Lezioni di Storia della Filosofia del diritto , 2 ° ed., 1962 sedici prove filosofia del diritto 1969
  9. Jean-Luc Aubert cita così Léon Duguit , nel suo Trattato di diritto costituzionale , ma anche Hans Kelsen .
  10. Alain Sayag , Henri Serbat e Centro di ricerca sul diritto commerciale ( pref.  Jean Carbonnier), Saggio sul bisogno creativo del diritto ... , Biblioteca generale di diritto e giurisprudenza, coll.  "Biblioteca di diritto privato" ( n o  94), 320  pag. ( OCLC  10741358 )
  11. Jean-Luc Aubert e Eric Savaux , Introduzione al diritto e ai temi fondamentali del diritto civile , Paris, Sirey, coll.  "Università Sirey",, 366  pag. ( ISBN  978-2-247-08944-4 e 2247089445 , presentazione online )

Vedi anche

Articoli Correlati

Bibliografia indicativa

  • Certezza giuridica e complessità del diritto Rapporto pubblico 2006: giurisprudenza e parere del 2005 , Parigi, La Documentation française,( ISBN  978-2-11-006050-1 )
  • Huguette Jones, elementi di diritto privato , slip , 4 °  edizione, Presses Universitaires de Bruxelles, Bruxelles, 2002-2003
  • Terry Olson e Paul Cassia , Diritto internazionale , diritto europeo e gerarchia delle norme , Parigi, Presses Universitaires de France, coll.  "Diritto e giustizia, Appunti della missione",, 59  pag. ( ISBN  978-2-13-055494-3 , OCLC  470228988 )
  • Lessico dei termini legali , Dalloz [ dettaglio delle edizioni ]

Speriamo che le informazioni che abbiamo raccolto su Diritto ti siano state utili. Se è così, non dimenticate di raccomandarci ai vostri amici e familiari, e ricordate che potete sempre contattarci se avete bisogno di noi. Se, nonostante i nostri sforzi, ritieni che ciò che forniamo su _title non sia del tutto accurato o che dovremmo aggiungere o correggere qualcosa, ti saremmo grati se ci facessi sapere. Fornire le informazioni migliori e più complete su Diritto e su qualsiasi altro argomento è l'essenza di questo sito web; siamo guidati dallo stesso spirito che ha ispirato i creatori del Progetto Enciclopedia, e per questo motivo speriamo che ciò che hai trovato su Diritto su questo sito ti abbia aiutato ad ampliare le tue conoscenze.

Opiniones de nuestros usuarios

Adele Gatto

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Diritto dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Diritto molto interessante

Mariangela Dal

Sono stato felice di trovare questo articolo su Diritto, Sono stato felice di trovare questo articolo su Diritto

Domenico Giovannini

Grazie per questa voce su Diritto, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Diritto, è proprio quello che mi serviva

Cesare Parisi

Questo post su Diritto mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Diritto mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto

Ada Napolitano

L'informazione su Diritto è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita