Architettura



Le informazioni che siamo stati in grado di raccogliere su Architettura sono state attentamente riviste e strutturate per renderle il più utili possibile. Probabilmente sei venuto qui per saperne di più su Architettura. Su Internet, è facile perdersi nell'accozzaglia di siti che parlano di Architettura e tuttavia non forniscono ciò che si vuole sapere su Architettura. Speriamo che ci farai sapere nei commenti se ti piace quello che hai letto su Architettura qui sotto. Se le informazioni su Architettura che forniamo non è quello che stavi cercando, ti preghiamo di farcelo sapere in modo che possiamo migliorare questo sito web quotidianamente.

.

La Cattedrale Saint-Pierre di Beauvais , XIII °  secolo , tutta in pietra, è l'esempio più aereo e smaterializzato di architettura gotica che qui raggiunge i suoi limiti tecnici.
La cupola del Pantheon , costruita nell'antichità romana all'inizio del II °  secolo, è rimasta di gran lunga la cupola più grande del mondo per molti secoli. Sarà abbinato al XV °  secolo dalla cupola del Duomo di Firenze , che in tal modo l'inizio del marchio rinascimentale , da non superare che a partire dal XX °  secolo da cupole contemporaneo .

L' architettura è l' arte maggiore per progettare spazi e costruire edifici , rispettando regole e concetti costruttivi empirici o scientifici , estetici , tradizionali e nuovi, forma e disposizione degli spazi, ivi compresi gli aspetti sociali e ambientali legati alla funzione dell'edificio e alla sua integrazione nel suo ambiente, qualunque sia questa funzione: abitabile, sepolcrale, rituale, istituzionale, religiosa, difensiva, artigianale, commerciale, scientifica, segnaletica, museale, industriale, monumentale, decorativa, paesaggistica, anche puramente artistica.

Per questo l'architettura è definita "espressione di cultura". E 'riconosciuto come la prima delle arti maggiori nella classificazione delle arti , comunemente accettata, il XX °  secolo , i 9 arti maggiori ed è una delle belle arti .

Architettura designa anche il corpo di conoscenze e tecniche di quest'arte di progettare e costruire strutture complesse, che comprende edifici terrestri, spazi e paesaggi modificati dall'uomo che soddisfano criteri architettonici, manufatti abitabili che navigano sull'acqua e sott'acqua ( architettura navale ) e nello spazio ( architettura spaziale), che l'umanità ha saputo immaginare e realizzare nel corso dei millenni.

L'architettura integra il campo della pianificazione territoriale e mette in pratica i metodi di pianificazione al servizio dell'uso del suolo e dell'urbanistica. Esistono diverse scale di pianificazione territoriale:

Così, nell'ambito degli studi urbanistici e urbanistici , ritroviamo l' architetto più spesso attorno alle riflessioni della composizione urbana attraverso la pratica del disegno urbano.

Architettura

Definizione di architettura

Il Donald Smits Centrum voor Informatie Technologie (CIT) dell'Università di Groningen ( Paesi Bassi ). Edificio di architettura contemporanea, è stato costruito nel 2002.

Vediamo nei Dieci libri di architettura di Vitruvio che l'architettura include la costruzione di tutti i tipi di edifici civili o religiosi, ponti, acquedotti, porti e città.

Il termine architettura (in latino architectura ), deriva dal greco ἀρχιτέκτων da ἀρχός/ή ("ordinare") e τέκτων ("  operaio, falegname "); l'architettura designa dunque la nozione di comando degli operai; e l'architetto, colui che li ordina (con o senza disegni stabiliti).

Dal Medioevo, differenziati dai disegni architettonici , i disegni costruttivi sono qualificati come tecnici.

Dal XVI °  secolo , gli architetti specializzati nella progettazione di edifici, fortificazioni e macchine per la guerra ha preso il nome di ingegneri .

Nel XIX °  secolo , alcuni architetti occidentali, come Eugène Viollet-le-Duc , attaccare con forza l'aspetto costruttivo. Si concentrano in particolare sulle strutture metalliche e partecipano allo sviluppo della meccanica statica . Il termine architettura può quindi avere un'etimologia semantica basata sul greco Techné, forza, struttura, cornice.

Dal XX °  secolo, in Occidente, compresa la produzione di oggetti disegni divenne poi generale tecnica e produttiva, è possibile definire l'architettura come arte di dirigere la costruzione, strutture di progettazione, dando finalmente un aspetto con i materiali. Alla semplice costruzione degli edifici si aggiunge "l'arte del costruire" .

In alcune altre parti del mondo, si può formulare che questa "arte di costruire" comporti ancora una ritualizzazione, che è esistita in passato in Occidente, distinguendo l'architettura dalla semplice costruzione.

Applicazioni di architettura

L'architettura si occupa di edifici , spazi pubblici , città e paesi , paesaggi , ma anche opere d'arte , navi ( architettura navale ).

Data la portata delle sue applicazioni e il desiderio di espressione posto sulla costruzione degli edifici, l'architettura nel corso della sua storia è un'attività più vicina alle arti e ai mestieri di una rigorosa attività scientifica che è più o meno diventata. Architettura primi inviti a conoscenza organizzata in un tutto che è particolare ad esso con la sua applicazione alla costruzione quali la composizione, geometria, morfologia, ornamenti, armonia (religioso e non), allo stesso tempo come i metrico , statica e legge in il modo consueto per la costruzione di edifici. L'architettura trarrà innanzitutto dal know-how delle varie belle arti e dei vari mestieri edili . Ma l'architettura attingerà anche alle risorse di diverse discipline scientifiche: geologia , resistenza dei materiali così come nelle varie scienze umane come l' antropologia , la sociologia , la psicologia ( ergonomia ), l' ecologia o la geografia . L'architettura si formalizza anche attingendo alla storia .

L'architettura differisce dalla costruzione in quanto l'architettura porta una particolare dimensione di riflessione e di progettazione da parte del progettista, quando considera l'intero ciclo di vita di una costruzione. Questa riflessione è allo stesso tempo estetica, sociale, ambientale e filosofica.

L'architettura nasce da esigenze funzionali come abitare, attraversare un fiume, lavorare, prendersi cura di sé, fare sport e divertirsi. A queste esigenze vengono fornite risposte formali specifiche riguardanti l'organizzazione, la struttura, la tecnica costruttiva, pur rispondendo a obiettivi in ​​particolare estetici e sociali. L'architettura nasce dalla necessità di rappresentare ideali e memorizzare fatti passati.

La correlazione tra la varietà delle esigenze, la varietà delle risposte possibili e la varietà delle sensibilità estetiche dà luogo a un'infinità di architetture diverse e numerose interpretazioni da parte degli architetti. Possono tuttavia essere raggruppati per periodo, per correnti stilistiche (formali o addirittura eteree ), per tipo di struttura, per tipo di tecnica, per funzione ( vedi “Il patrimonio architettonico” più avanti ).

L'architettura è utilizzata sia per la creazione che per il restauro o la trasformazione (ristrutturazione) degli edifici. A volte è semplicemente un'azione di ornamento della cornice, senza nessun'altra operazione. E per i vecchi edifici, può trattarsi di riornamenti con il ritorno all'aspetto iniziale o, al contrario, l'aggiunta di differenze che li modernizzano. In alcuni casi si tratta della messa insieme di edifici, ad esempio la costituzione di una città . Fin dall'Antichità, l'oggetto su cui si colloca l'atto architettonico è stata talvolta la città stessa presa nel suo insieme, l' agglomerato di edifici, quando, ad esempio, si tratta di una città nuova tanto antica quanto contemporanea. La storia di pianificazione è totalmente legato alla storia dell'architettura , storie già esistenti prima della fondazione d'Egitto nel IV ° millennio aC. dC prima dell'età dei metalli. La caratterizzazione formale degli edifici fa parte dei vincoli urbanistici , il cui campo di applicazione è la città ei territori associati e per questi campi i dati sociali e politici hanno una certa importanza.

La costituzione dell'architettura sull'edificio

L'architettura è necessaria per produrre segni nella memoria dei popoli organizzati sedentari in quasi tutte le società esistenti. La solenne presa di posizione sui luoghi notevoli si fa in questo modo. L'architettura traduce per i luoghi di raccolta la loro natura e la loro funzione sociale per il pubblico.

È per architettura in un ordine di priorità che dipende dal periodo considerato:

  • mostrare il potere della "Natura" e confrontarsi con essa e con lo scorrere del tempo e le sue energie,
  • esprimere potere di sicurezza o potere individuale con autorità,
  • visualizzare il livello gerarchico dei sostenitori in azienda (classe sociale),
  • dimostrare la funzione dell'edificio nell'organizzazione della società,
  • fornire e caratterizzare luoghi diversi dal mondo ordinario (religione e spiritualità, spettacolo).

Le cose tangibili e intangibili sono portate nella giusta armonia dalla disposizione degli elementi. L'armonia corrisponde alla civiltà e al periodo considerati. L'architettura produce codici da leggere nello spazio arredato. Questi codici di forme e materiali traducono il cosmo così come viene inteso. Per esempio l ' "architettura di rovina" apparso nel XIX °  secolo, è un edificio nuovo tempo e della cultura nuova registrazione.

Nell'area occidentale moderna, l'architettura interviene a più scale, dalla progettazione e costruzione degli elementi costituenti le membra del corpo edilizio , a quella di intere città concepite nel loro insieme . L'architettura è vista come un mezzo per tradurre lo spazio che circonda il corpo umano dalla filosofia associata alla psicologia della sfera intima, della sfera privata, della sfera pubblica che si definiscono secondo la società. Questa modellazione degli spazi racchiude in fattori la diversa importanza data dall'individuo all'autocoscienza e alla consapevolezza dell'esterno. Lo spazio contenitivo viene progressivamente scomposto in parti, in locali di ricovero dell'individuo, della famiglia; poi in uno spazio pubblico comune; e infine in uno spazio “naturale”.

L'attività dell'architetto secondo la sua motivazione personale dovrebbe produrre architettura quando ordina una struttura collettiva (Stato…) o un individuo. Dalle forme delle costruzioni funerarie ancestrali, l'attività si è concentrata su quella delle forme abitate. Sono diventate "classiche" fin dal Medioevo: sono abitazioni residenziali, scuole, ospedali, oltre a tribunali, luoghi di culto (chiese templari...), botteghe, "municipi"... fin dal Neolitico, con il passare del tempo, l'eredità di elementi provenienti dalla modernizzazione dell'attività umana e dall'organizzazione della società dove il lato pratico si mescola a quello rituale divenuto aspetto culturale. Si tratta di elementi che rispettano esigenze militari con aggregazione (piazze, fortezze e castelli), esigenze strutturali delle reti di trasporto (ponti, porti, stazioni ferroviarie, aeroporti) e commerciali (negozi di antiquariato, hall, ipermercati), esigenze di spazio di aggregazione e svago (teatri , stadi, palestre, piscine, piste di pattinaggio, residenze balneari e montane) e talvolta espresse esigenze di produzione preindustriale e industriale (stabilimenti costruiti secondo determinate modalità di gestione delle risorse umane, modalità di gestione dell'immagine pubblicitaria). Dopo il Rinascimento, il progetto architettonico di stampo occidentale che sfocia nell'Architettura espressa sull'edificio residenziale o altro assume una formulazione tecnica del procedimento progettuale definendo la presenza dell'Architettura. Ciò che si vuole è stabilire-procurare sensazioni nell'osservatore. Nella storia delle costruzioni in Occidente, la costruzione senza formulazione architettonica si è spostata dalla maggior parte degli edifici al suo contrario: la formulazione architettonica della maggior parte delle costruzioni edilizie. La formulazione architettonica dell'edificio per l'aspetto e l'organizzazione dei volumi è stata associata alla formulazione dell'aspetto e l'organizzazione dei terrazzamenti, dei pendii e delle circolazioni del lotto di terreno che accoglie l'edificio.

Patrimonio architettonico

La Grande Moschea di Kairouan (Tunisia) è la più antica moschea del Nord Africa. Il suo aspetto attuale risale al IX °  secolo.

L'architettura si riferisce al corpus di tutti gli edifici costruiti, cioè alla loro classificazione e studio, che siano stati progettati da costruttori con un'intenzione estetica o meno.

Il termine "architettura" seguito da un qualificatore consente anche di specificare un insieme generico di patrimonio costruito. Questa classificazione permette di identificare l'oggetto costruito. La possibilità è che l'edificio includa il desiderio di un atto architettonico. Ma può anche esserci un'assenza di dichiarazione che si tratta di un atto architettonico, e che è di fatto architettura (vedi architettura vernacolare ).

Il termine “architettura” permette quindi di specificare, per l'oggetto creato dall'atto di costruire, tutte le caratteristiche come forma e simbolismo o proprietà d'uso. Per questa classificazione si aggiunge generalmente un qualificatore che è distintivo del raggruppamento per stile, per uso, per periodo, per materiale (esempi: architettura militare, architettura cristiana, architettura romanica, architettura lignea).

Ma usiamo anche tecnicamente nomi più specializzati e meno significativi: esempi "Bauhaus", "Roccoco", "Chicago School". Inoltre, questi nomi non hanno un significato universale: quindi se il periodo barocco corrisponde all'architettura barocca nell'Europa orientale, non corrisponde all'architettura barocca in Francia ma all'architettura classica (le guerre di religione che in Francia non hanno permesso uno sviluppo di architettura diversa da quella delle grandi figure di potere stabilite nel conflitto religioso).

I metodi originali utilizzati per costruire gli edifici così categorizzati a posteriori non distinguono fondamentalmente tra i molteplici stili .

Storia e stili dell'architettura

Preistoria

Sono presenti case e villaggi in legno i cui resti sono sopravvissuti solo in ambienti acquosi, lacustri, marini o fluviali. I più antichi conosciuti sono dopo il Paleolitico. Un sito della fine del Neolitico è stato ben studiato a Charavines sul bordo del lago Paladru nell'Isère.

La costruzione esiste dall'età della pietra, è il supporto dell'architettura. Quest'arte è uno dei rari raggruppamenti di altre arti, comprese le arti che la precedono, la caccia, la guerra, la pittura, che sono usate per stabilire il suo simbolismo dove il fuoco ha un posto notevole.

  • Il simbolismo "  dall'interno  " contrapposto a quello "  dall'esterno  ".
  • Il simbolismo della "  volta  ".
  • Il simbolismo della "  morte dell'individuo  ".
  • Il simbolismo del "  cielo  ".

Il monolitismo della struttura iniziale che è la grotta diventa simbolico.

I primissimi edifici portatori di architettura sono, oltre alle grotte sistemate, i tumuli. Ciò riguarda sia le popolazioni nomadi che le popolazioni stanziali. E parte della costruzione di queste tombe, parte dell'architettura religiosa è stabilita usando l'elevazione al cielo per la costruzione, un'altra parte è stabilita scavando la terra.

La differenziazione delle costruzioni necessarie per l'organizzazione sociale delle persone sedentarie dà origine all'architettura per edifici specializzati che rimangono dipendenti dal clima locale e dalle risorse disponibili. Le arti della pittura e della scultura che precedono l'arte della costruzione-architettura sono integrate in essa. L'aspetto convenzionale appare localmente nel tempo e quindi prende forma in “  stili architettonici  ”.

antichità

In diverse civiltà antiche, come l'Egitto o la Mesopotamia, l'architettura e l'urbanistica riflettono costantemente il divino e il soprannaturale. Inoltre, usano la monumentalità in architettura per simboleggiare il potere politico dei governanti, dell'élite o dello stato stesso.

L'architettura e l'urbanistica di civiltà come l'antica Grecia e l'antica Roma si sono evolute da ideali civici piuttosto che religiosi o empirici e sono emersi nuovi tipi di costruzione.

I testi, "  trattati di architettura  ", sono stati scritti fin dall'antichità. Questi testi contengono sia consigli generali che prescrizioni e canoni formali. Alcuni degli esempi più importanti di architettura canonica sono religiosi.

Architettura occidentale dopo l'antichità

Stettino , il castello ( Polonia ).

Dopo la caduta dell'Impero Romano, quindi lo scisma tra la Chiesa Bizantina e la Chiesa Romana V °  secolo, l'aristocrazia e il clero cristiano prendono iniziative architettoniche e artistiche. L'invenzione di un nuovo simbolismo verrà più tardi, tra il VIII °  secolo e il XII °  secolo. Ora, in tempi moderni del XVII °  secolo, l ' "architettura classica" già segna la regola di architettura non sacra simbolica del simbolico dell'architettura sacra. Dal XVIII °  secolo i moderni termine del periodo in Occidente alla fine della definizione di architettura come uno spazio definito da rituali, ma come spazio definito dalla popolazione aristocratica e borghese, con l'arte e l'arte che contiene con elementi ri-codifica di storia antica che vengono riutilizzati. L'architettura resta un mezzo per affermare l'identità della popolazione per “nazione”. L'evoluzione della tecnica di costruzione è combinata con la creazione di nuovi oggetti architettonici titolari "moderne" dei nuovi stili architettonici del XIX °  secolo.

periodo contemporaneo

In epoca contemporanea, l'architettura rimane un mezzo per mostrare splendore, tra l'altro con il gigantismo nell'altezza degli edifici verticali o il gigantismo nell'ambito orizzontale. Ma diventa anche un elemento del dominio economico per ragioni politiche.

Il progresso tecnico del XIX °  secolo e XX °  secolo, hanno notevolmente ampliato le possibilità di realizzazione che devono seguire le esigenze demografiche e le nuove norme igieniche. La costruzione in metallo e la costruzione in cemento fanno la loro comparsa con la loro estetica cosiddetta "moderna". La modellazione d'uso è fatta. Gli architetti abbracceranno completamente le nuove tecnologie e la "standardizzazione". L'architettura è a partire dalla metà del XX °  secolo, una componente del "real estate".

Teoria dell'architettura

Un trattato di architettura è un'opera teorica che presenta le regole dell'architettura accademica. L'architettura dei trattati sono il vettore per la trasmissione dell'architettura europea riferendosi al greco antico e latino (la XIV ° al XIX °  secolo).

Un dizionario architettonico è un libro pratico che presenta definizioni di termini usati per designare elementi architettonici. Possono assumere la forma di un riassunto storico.

Gli attori dell'architettura

Designer e architetti sono comunemente chiamati architetti , professionisti e non, tuttavia il titolo di “architetto” è generalmente attribuito a professionisti che si sono diplomati in una scuola di architettura . A volte sono raggruppati in corporazioni chiamate Ordine degli Architetti . Il nome del diploma e delle specialità sono generalmente aggiunti a questo titolo. Tuttavia, a seconda dello scopo, l'architettura è anche il campo dell'architettura del paesaggio , degli interior designer , dei pianificatori , degli ingegneri civili e persino degli artisti , dei designer e dei vari artisti.

L'architetto-urbanista

L'architettura è svolta, secondo le procedure amministrative del luogo di costruzione, da architetti il cui titolo professionale è legalmente tutelato, o da specialisti assimilati agli architetti.

Per distinzione scientifica con la costruzione che sarebbe il fatto di assemblare elementi diversi utilizzando materiali e tecniche appropriate, la pratica dell'architettura è caratterizzata da un'intenzionalità stabilita nel “progetto”. ( Vedi “definizione” sopra ). Il progetto è così definito in planimetrie, varie rappresentazioni simboliche che ne fanno integrare tempo di costruzione e fruizione. Anche questo sforzo consapevole e preliminare proprio della progettazione architettonica mira a conciliare utilità, bellezza e solidità di forme, spazi e strutture (abitate e non). Inoltre, la finalità funzionale inerente all'architettura, l'aspetto pratico all'uso da cui deriva l' aspetto economico, la distingue anche nella storia da altre arti cosiddette decorative come il disegno, l'incisione, la pittura e la pittura, scultura che furono originariamente incorporate.

Anche se antiche radici storiche, città del design come disciplina specifica è designato nella zona del pensiero occidentale a partire dalla metà XX °  secolo con il termine "  programmazione  ". Il termine urbanizaci (letteralmente "urbanizzazione", il cui significato francese corrisponde al concetto di "urbanismo") è stato utilizzato per la prima volta dall'ingegnere barcellonese Ildefons Cerdà nella sua Teoria general de la urbanizaci (1867), opera considerata precursore, disciplina. L'attività dell'architetto si misura con riferimento all'edificio semplice e completo. E l'architetto ha un'azione che copre l'elemento di arredo così come l'intera città. L'urbanista non architetto non può avere alcuna azione sugli edifici se non l'organizzazione dell'insieme. La casa , l' edificio è il livello "normale" dell'oggetto trattato, sono le unità di riferimento dell'attività edilizia per il diritto d'uso. Gli stabilimenti, residenza, città , monumento , città corrispondono alla scala di attività al di sopra della “media”. I mobili , i chioschi che sono oggetti alla scala sottostante l'edificio sono per lo più integrati nel tempo alla normale attività, tuttavia, costituiscono l'attività specifica dell'architetto d' interni che può avere un'azione progettuale al di là degli interni sugli edifici.

L'ingegnere-architetto

L'architettura delle opere militari, fortificazioni , macchine d'assedio è stata all'origine della professione in ingegneria cuore del XVI °  secolo. La tecnica dell'ingegneria militare include la programmazione : una disposizione dei compiti che porta alla definizione dell'opera. Tra i significati dell'architetto , è stato così a lungo confuso quello che più corrisponde alla nozione attuale di ingegnere . Vitruvio, autore di un celebre trattato , fu egli stesso costruttore di macchine da guerra e architetto. Un altro esempio di ingegnere militare è il maresciallo de Vauban, che esprime anche le sue preoccupazioni estetiche. Vauban, commissario generale delle fortificazioni di Luigi XIV , ha illustrato le sue doti di costruttore con la preoccupazione per un linguaggio formale dotato di reali qualità estetiche. Diresse lo sviluppo di più di 160 forti o roccaforti e ne costruì 9 ex nihilo , utilizzando alcuni elementi come le torri di avvistamento , non tanto per la loro utilità difensiva (ormai obsoleta), quanto per il loro interesse estetico. Eseguì anche lavori di pianificazione territoriale , in particolare il miglioramento del Canal du Midi .
Attualmente, la costruzione dell'edificio estetico facendo ricorso alle conoscenze scientifiche elaborate fa ricorso all'ingegnere architetto .

Il paesaggista

Sulla base della tecnica di giardinaggio stabilita nel Rinascimento dai giardinieri, è apparsa la professione di paesaggista , che è simile ai mestieri di architetto e designer-designer nel settore delle costruzioni. Con l'invenzione del boschetto , il giardiniere diventa designer. Nei parchi realizzati, il verde è attrezzato con sentieri e viuzze (provvisti di rete elettrica) e addomesticato per la sua irrigazione. Dà un'inquadratura estetica dello spazio abitativo costruito o meno. Utilizza principalmente la prospettiva poi si avvale dei terrazzi e dei trabocchi verso l'edificio, poi delle siepi, dei ricami di bosso, stagni e cascate e poi delle fabbriche. Nei tempi moderni la città di XIX °  secolo, parchi e giardini sono stabiliti da un paesaggio come luoghi reintroduzione natura in spazi di vita diventano edifici molto densi. Dal XX °  secolo, parchi e giardini progettati da paesaggisti pianificatori in relazione alle città in cui la creazione di "spazi verdi" o in connessione con gli architetti per edifici giardino. Nel XXI °  secolo, paesaggisti su per le pareti verdi in spazi impronta.

E gli altri…

  • Quando l'architettura è creata dagli stessi occupanti degli edifici senza ricorrere a maestranze qualificate, si dice che sia vernacolare . È un'espressione della loro tradizione .
  • Le navi sono progettate come un edificio speciale da architetti navali .

Aspetti giudiziari

L'architettura è condizionata dall'autorizzazione delle autorità locali e dal rispetto delle direttive. In particolare, l'architettura religiosa è condizionata dalle leggi interne dei paesi. E per quanto riguarda l'architettura militare, essa è condizionata dalle leggi esterne imposte dai vincitori (-colonizzatori).

Per la pratica dell'architettura esiste un codice etico . (per maggiori dettagli, vedere l'articolo "  Architetto  ").

Inoltre, le opere architettoniche sono protette dal diritto d'autore, il che significa che in Europa ogni copia o riproduzione, anche parziale, può essere vietata fino a 70 anni dopo la morte dell'autore, a seconda del paese interessato; altri orari possono essere applicati in altri paesi. Inoltre, in un certo numero di paesi che non garantiscono la libertà di panorama , è anche vietato fotografare un'opera architettonica protetta dal diritto d'autore.

In Francia, un disegno di legge su "libertà di creazione, architettura e patrimonio" , previsto per marzo e poi rinviato a settembre 2015 dovrebbe chiarire la legge sulle aree protette con, secondo il governo, una preoccupazione per l'efficienza e l'intelligibilità ma senza rinunciare al livello di protezione, seguendo diverse raccomandazioni del rapporto Bloche "Per una creazione architettonica desiderata e liberata" pubblicato nel luglio 2015 e che riunisce 36 proposte raccolte da Patrick Bloche .

Istituzioni

Premi e riconoscimenti

Uno dei più prestigiosi premi internazionali di architettura è il Premio Pritzker , assegnato ogni anno dal 1979 da una fondazione privata.

Altri premi:

Formazione scolastica

Da un punto di vista storico, le scuole di architettura più famose sono state:

Note e riferimenti

Appunti

  1. Sede caratteristica arte di carpenteria del XIII °  secolo e contemporanea al tempo della correzione Piano .
  2. Gli Egizi concepiscono la "Natura" nel suo insieme ( Cosmogonia Egizia ), vedi ad esempio la Barca Solare .
    Le imbarcazioni progettate da architetti greci consentono ai fondatori del pensiero occidentale dell'antichità di coniugare i bisogni materiali degli uomini naviganti con gli umori favorevoli delle divinità che abitano il mare ( il Cosmo ).
    Questo definisce l' architettura navale iniziale.
    Successivamente, la navata delle chiese situate nelle zone dove si lavora con il mare o l'oceano potrebbe essere stata formata da un vaso di legno capovolto.
  3. Esempi: giorno e notte rappresentati da un serpente a due teste nell'architettura azteca ; la divisione simbolica delle stagioni dagli elementi costruttivi di colonne e ali nell'architettura cinese ; la forza del clima da costruzioni contemporanee di abitazioni cosiddette “ecologiche” ricoperte di terra e vegetazione (… architettura bioclimatica ).
  4. L'oggetto portante dell'architettura può essere oggetto di una concezione dell'armonia propria della civiltà nel tempo che la genera. Così in una chiesa l' armonia dell'edificio (la costruzione tangibile) è resa con la sostanza immateriale udibile chiamata "  suono  " dall'architettura di pietra che trasmette in risonanza le voci del "  coro  " per l'ufficio divino nella chiesa.  Architettonico "  coro ”. Così la struttura lignea di un antico tempio giapponese "canta" dal suo pavimento concesso dalla costruzione sotto i piedi dell'uomo che vi si muove. L'armonia nell'arte del design contemporaneo è una nozione ristretta agli aspetti fisici decodificati a prescindere dall'aspetto artistico emozionale .
  5. vedi etherism .
  6. Certe civiltà in certi periodi non conservano il nome dell'individuo come artefice “maestro” dell'opera. Ad esempio per l'architettura affermata nel periodo della civiltà post-romana del Nord Africa, in una tradizione di umiltà e modestia.
  7. Questa formulazione tecnica, questa modellazione in progetto che portava l'oggetto a trasmettere sensazioni era comune in Europa dal Rinascimento ad altre arti e tecniche, ad esempio l'arte di creare profumi. Corrisponde alla concezione dell'Universo del tempo, che continua in tutto il mondo a definire dalla religione praticata i " corpi immateriali " associati ai "corpi materiali" palpabili.
  8. Cfr.: definizioni lessicografiche ed etimologiche di “urbanizzazione” della tesoreria informatizzata della lingua francese , sul sito web del Centro nazionale per le risorse testuali e lessicali e definizioni lessicografiche ed etimologiche di “urbanistica” della tesoreria informatizzata della lingua francese , sul sito web del il Centro nazionale per le risorse testuali e lessicali .

Riferimenti

(fr) Questo articolo è parzialmente o interamente tratto dall'articolo di Wikipedia in inglese intitolato Architettura  " ( vedi elenco degli autori ) .
  1. Pierre Merlin, Françoise Choay, Dizionario dell'urbanistica e dello sviluppo, PUF, ottobre 2010
  2. Il significato di tekton in greco è falegname in francese | Bibbia :: Bibbia :: EMCI TV  " , su emcitv.com ( consultato il 16 ottobre 2019 )
  3. Littré - architecte - definition, citations, etymologie  " , su www.littre.org (consultato il 16 ottobre 2019 )
  4. [1]
  5. (it) Copyright: domande e risposte
  6. BatiActu (2015) Il disegno di legge sulla creazione architettonica finalmente discusso nel settembre 2015 , consultato 2015-09-21
  7. Rapporto dell'Unione degli architetti UNSFA Bloche sulla creazione architettonica: l'analisi dell'Unsfa , e in formato PDF 03/10/2014
  8. (it-IT) “  Swiss Architectural Award  ” , su Swiss Architectural Award (consultato l'11 maggio 2020 )

Vedi anche

Bibliografia

  • Enciclopedia di Diderot e d'Alembert , articolo sull'architettura
  • Dizionario di architettura francese dal XI ° al XVI °  secolo (1854-1868) , Eugène Viollet-le-Duc , 1856
  • Vocabolario di architettura (principi di analisi scientifica) , Parigi, Ministero degli Affari Culturali (Inventario generale dei monumenti e delle ricchezze artistiche della Francia-Imprimerie Nationale,
    Il vocabolario copre l'intero campo dell'architettura, dalla Preistoria ai giorni nostri, dalle tecniche costruttive alle regole dell'urbanistica. Volume 1 - Vocabolario di architettura; Volume 2 - Metodo di studio dei monumenti architettonici.
  • Jean-Marie Pérouse de Montclos (sotto la direzione), Architettura: vocabolario e metodo , Parigi, Imprimerie nationale,
  • Conversazione sull'architettura, Corso di teoria dell'architettura tenuto all'École nationale supérieure des Beaux-Arts , due volumi, André Gutton, Éditions Vincent Fréal et Cie, 1954

Articoli Correlati

Generale:

Varie:

link esterno

Speriamo che le informazioni che abbiamo raccolto su Architettura ti siano state utili. Se è così, non dimenticate di raccomandarci ai vostri amici e familiari, e ricordate che potete sempre contattarci se avete bisogno di noi. Se, nonostante i nostri sforzi, ritieni che ciò che forniamo su _title non sia del tutto accurato o che dovremmo aggiungere o correggere qualcosa, ti saremmo grati se ci facessi sapere. Fornire le informazioni migliori e più complete su Architettura e su qualsiasi altro argomento è l'essenza di questo sito web; siamo guidati dallo stesso spirito che ha ispirato i creatori del Progetto Enciclopedia, e per questo motivo speriamo che ciò che hai trovato su Architettura su questo sito ti abbia aiutato ad ampliare le tue conoscenze.

Opiniones de nuestros usuarios

Alfio Locatelli

Grazie per questa voce su Architettura, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Architettura, è proprio quello che mi serviva

Adele Fabbri

Grande scoperta questo articolo su Architettura e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Architettura e tutta la pagina

Salvatore Guarino

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi